Provinciali, urne aperte dalle 8 alle 20. Sono 1.400 gli amministratori al voto

Provinciali, urne aperte dalle 8 alle 20. Sono 1.400 gli amministratori al voto

31 ottobre 2018

Renato Spiniello – Urne aperte dalle 8:00 alle 20:00 presso l’Ufficio Elettorale di Palazzo Caracciolo. Sono 1.394 i sindaci e i consiglieri d’Irpinia dei 116 Comuni (Mirabella e Taurasi commissariati) chiamati a eleggere i propri rappresentanti in Consiglio Provinciale, compreso il Presidente dell’Ente.

Essendo un’elezione di secondo livello non toccherà direttamente ai cittadini eleggere i propri rappresentanti, bensì agli amministratori, che al momento del voto si vedranno consegnare due schede: una per il presidente e l’altra per esprimere una singola preferenza su un candidato consigliere. Essendo le due elezioni scisse, il candidato presidente perdente non entrerà in Consiglio Provinciale.

In campo, per la carica più alta, i sindaci rispettivamente di Solofra ed Avella Michele Vignola e Domenico Biancardi.

Cinque invece le liste, ovvero:

“L’Italia è Popolare”: i candidati sono Maria Antonietta Belli, Luigi D’Angelis, Evelin De Cristofaro, Carmine De Fazio, Michela Di Capua, Fracesco Filodemo, Marco Grossi, Teresa Infante, Angela Masucci, Vincenzo Napolitano, Vito Pelosi e Ciriaco Cerundolo.

“Proposta civica per l’Irpinia”: Fiorella Caputo, Noemi Cresta, Giovanni (Giandonato) Giordano, Pasqualino Giuditta, Luigi Lanzetta, Rosaria Leone, Michele Lucia Maffeo, Antonio Mercogliano, Fausto Picone, Giovanni Romano, Mario Sarno, Milena Severino.

“Prima gli Irpini”: Matilde Chirichiello, Manuela Roberta Bocchino, Domenica Giuliani, Palmiera Petretta, Americo D’Onofrio, Damiano Genovese, Giuseppe De Cillis, Vincenzo Iuliano, Giuseppe Graziano, Vincenzo Schiavone, Antonio Roccia.

“Moderati per l’Irpinia”: Franco Di Cecilia, Girolamo Giaquinto, Generosa Clemente, Francesco Gerardo Diprenda, Antonio Festevole, Antonio Gialanella, Francesco Lo Conte, Fiorita Lombardi, Lorenzo Maietta, Lidia Troisi, Angelina Vara.

“Partito Democratico”: Salvatore Antonacci, Tommaso Buonfiglio, Michelino Caso, Filomena Catalano, Vito Farese, Sebastiano Gaeta, Gerardo Galdo, Paola Guarino, Antonella Meninno, Caterina Lengua, Rosanna Repole, Nicolino Santoro.

Oltre al presidente verranno eletti i 12 consiglieri che conseguiranno il maggior numeri dei voti sulla base della ponderazione – QUI NEL DETTAGLIO GLI INDICI DI PONDERAZIONE A SECONDA DELLA FASCIA DI APPARTENENZA.

I Comuni d’Irpinia, in base alla propria popolazione, sono divisi in cinque fasce: Verde – oltre i 50.000 abitanti (solo Avellino); Rosso – da 10.000 a 50.000; Grigio – da 5.000 a 10.000; Arancio – da 3.000 a 5.000 e Blu – tutti gli altri.

Lo scrutinio avrà inizio alle ore 9:00 del giorno successivo alla votazione. Alle operazioni di scrutinio possono assistere i rappresentanti di lista.

Due anni fa alle elezioni di mid-term oltre il 94% degli aventi diritto si recò alle urne.