Provinciali, la notte più lunga di Biancardi e Vignola. Sarà dolcetto o scherzetto?

Provinciali, la notte più lunga di Biancardi e Vignola. Sarà dolcetto o scherzetto?

31 ottobre 2018

Renato Spiniello – Urne chiuse nei due seggi allestiti a Palazzo Caracciolo. Sono in 1.297 su 1.395 (93%) gli amministratori irpini che si sono recati in Provincia per eleggere i rappresentanti per conto delle comunità e dei cittadini nel parlamentino dell’Ente di Piazza Libertà. Rispettato il trend di due anni fa, quando alle elezioni di mid-term si recò a votare il 94% degli aventi diritto.

Domani, a partire dalle ore 9:00, comincerà lo spoglio e per i due candidati alla presidenza Michele Vignola e Mimmo Biancardi, ma anche per gli altri 60 in lizza per i 12 scanni dell’Amministrazione Provinciale, inizia la notte più lunga, quella che si presume passeranno calcolatrice alla mano sognando il dolcetto ma temendo lo scherzetto, per restare in tema Halloween.

Attorno alla competizione, infatti, si registra un clima di assoluta incertezza e confusione, dovuto alle spaccature interne ai partiti e in particolare al Pd. L’ago della bilancia potrebbe essere rappresentato dalla lista “Proposta Civica per l’Irpinia”, promossa dal consigliere regionale Enzo Alaia e dall’ex deputato Angelo D’Agostino. Della compagine fanno parte rappresentanti di differente estrazione politica e non è affatto scontato che tutti lavorino a favore del primo cittadino avellano, così come non è scontato che decariani e davveriani appoggino nel segreto delle urne Vignola.

Decisivi, ai fini elettorali, soprattutto i voti dei 33 consiglieri cittadini (in 28 si sono recati alle urne, assenti oltre al sindaco Ciampi, anche i consiglieri Aquino, D’Alessandro, Ridente e Arace), ognuno dei quali vale quanto 12 voti di fascia A e quasi 6 di fascia B. Alle urne, nonostante il veto dei vertici nazionali, anche i pentastallati d’Irpinia, tra cui quelli del capoluogo Alfonso Laudonia, Elsa D’Aliasi e il sindaco di Chiusano San Domenico, nonché membro dell’esecutivo Ciampi, Carmine De Angelis.

AFFLUENZA PER FASCIA:

Fascia A – 757 votanti, 76 assenti;

Fascia B – 298, 12;

Fascia C – 112, 5;

Fascia D – 102, 0;

Fascia E (solo Avellino) – 28, 5.