Provincia: la Giunta si incontra sul bilancio, ma i nodi non sono ancora sciolti

27 aprile 2005

Giunta provinciale: un confronto interlocutorio che continuerà oggi pomeriggio alle ore 16. Soddisfatto il primo inquilino Alberta De Simone. Da una nota diramata dall’ufficio di presidenza si legge: “Si è trattato di un incontro propositivo e costruttivo che ha fatto registrare la piena condivisione e la perfetta sintonia dell’esecutivo con il programma della Presidente Alberta De Simone e della coalizione del centrosinistra che l’ha sostenuta. La finalità essenziale è stata la definizione degli obiettivi strategici, quale momento di sintesi dell’impegno della presidente e dei singoli assessori. La programmazione strategica, al di là della pesatura della spesa corrente, ha individuato due priorità assolute: la viabilità provinciale e l’edilizia scolastica. In particolare per entrambe le voci di spesa sono stati previsti progetti che puntano in cinque anni alla sistemazione definitiva delle strade e alla messa in sicurezza degli edifici scolastici sia ricorrendo alle risorse ordinarie dell’ente, sia all’utilizzo dell’avanzo di amministrazione 2004. Contemporaneamente è stato affrontato l’aspetto culturale: l’impegno dell’esecutivo è quello di acquistare il 52% del castello di Gesualdo, da trasformare in un centro europeo di musica dedicato al noto madrigalista irpino e del palazzo della dogana di Avellino da destinare a centro polifunzionale per attività culturali provinciali. L’esecutivo si è aggiornato a domani pomeriggio alle ore 17.30 per proseguire la discussione ritenuta da molti positiva”. Soddisfatto l’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Di Milia: “Abbiamo affrontato problemi importanti rispondenti alle esigenze del territorio con l’impegno di proseguire a pieno il programma sottoscritto da tutti”. Insomma le distanze sembrano avvicinarsi, almeno per il momento.