Provincia – Di Milia contro Ariano: “Bando alle iniziative solitarie”

8 giugno 2005

Ariano Irpino – La realizzazione della strada ‘La Manna-Camporeale-Faeto’ al centro di un incontro che si è tenuto nei giorni scorsi presso il Comune di Ariano Irpino, ha colto di sorpresa l’assessore provinciale ai Lavori Pubblici, Giuseppe Di Milia, che ha manifestato in una nota “la perplessità in ordine ad un’iniziativa che ha visto escluso l’Ente Provincia che pure si è assunto un ruolo fondamentale prendendo in consegna il vecchio progetto del Consorzio di Bonifica dell’Ufita, considerato che si tratta della programmazione di grandi assi stradali che senz’altro richiedono i coinvolgimento di tutti gli Enti interessati. Voglio solo ricordare – continua l’assessore Di Milia – che su iniziativa della Giunta Maselli, l’intervento in questione venne inserito nell’Accordo di Programma Quadro, sottoscritto con la Regione Campania nell’ottobre del 2002, per un finanziamento di 26.746.000 euro. A seguito di ulteriori sollecitazioni, la Provincia ha richiesto e poi ottenuto da Palazzo anta Lucia un ulteriore finanziamento di 9milioni di euro… per un totale di 35 milioni di euro. L’Ente Provincia è anche il soggetto attuatore dell’opera, è destinatario dei fondi, con responsabilità della progettazione definitiva e della corretta attuazione del procedimento tecnico-amministrativo. Inoltre ha già investito cospicui fondi del proprio bilancio ed ha impegnato il proprio personale tecnico per la redazione del progetto. Ritengo pertanto opportuno – conclude l’assessore ai Lavori Pubblici – che ogni iniziativa che si intende assumere sui temi della viabilità di grande comunicazione, debba prevedere il coinvolgimento di questo Ente atteso che sono già pervenute a questo assessorato numerose richieste da parte dei sindaci della zona tendenti ad adeguare il prosieguo della strada alla viabilità esistente”.