Provincia: Approvato all’unanimità il progetto dell’ Istituto De Sanctis

5 luglio 2005

Approvato all’unanimità dal Consiglio provinciale il progetto di ristrutturazione dell’Istituto enologico F. De Sanctis di Avellino redatto dall’arch. Roberto Intorcia per l’importo di 20.344.671,00. Obiettivo essenziale perseguito dall’assise di Palazzo Caracciolo presieduto dall’on. Alberta De Simone è l’attribuzione definitiva alla Scuola di Enologia del ruolo di soggetto trainante della cultura e della produzione vitivinicola di alta qualità della nostra Provincia. Si tratta di costituire un polo o meglio un punto di riferimento altamente qualificato, dotato di attrezzature all’avanguardia, spazi e personale adeguato al servizio degli studenti, dei produttori e dei consumatori dell’intera Regione e non solo. Elemento cardine del progetto è la riqualificazione di un ambito urbano che riveste grande interesse e per la sua posizione (accesso alla città dal lato ovest) e per il valore architettonico ed ambientale dei manufatti la cui severa ed elegante composizione, attraverso un’accurata opera di restauro, sarà resa all’originaria dignità. Le aziende previste nel progetto portate a regime avranno una ricaduta sull’indotto e sull’occupazione( circa 40 unità lavorative) per un ricavo di circa sei milioni di euro annui. Nel complesso è prevista la realizzazione di un polo universitario in ordine ai recenti protocolli di intesa con la Facoltà di Agraria di Portici.