Propoli: usi e proprietà di un prodotto utile per i malanni della stagione fredda

Propoli: usi e proprietà di un prodotto utile per i malanni della stagione fredda

28 gennaio 2016

Una valida alternativa alle medicine per diversi malanni di stagione arriva dai rimedi naturali. La natura ha infatti fornito l’uomo di molteplici elementi che possono essere adoperati in maniera più serena in diversi ambiti legati alla salute e alla cura di se stessi.

Un esempio emblematico in questo senso è dato dalla propoli, di cui l’Irpinia vanta un’ottima produzione insieme al miele, e il cui uso è documentato fin dall’antichità. Già ai tempi dell’antica Roma, infatti, Plinio il Vecchio fa cenno al suo effetto benefico nell’estrazione di spine e aculei dalla pelle, oppure per ridurre il gonfiore e lenire i dolori di tipo articolare. Il medico, botanico e farmacista greco Dioscoride, inoltre, ne aggiunge l’utilizzo per guarire la tosse.

La propoli altro non è che una resina che le api raccolgono dalle piante e che successivamente si prodigano a trasformare attraverso enzimi e cera. Ciò che ne scaturisce è un prodotto totalmente naturale dotato di importanti caratteristiche benefiche per l’organismo dell’uomo.

Sono tante le ricerche scientifiche che ne hanno studiato le proprietà. Partendo dall’utilizzo che le api stesse ne fanno, ovvero per disinfettare l’alveare e isolarlo dagli agenti esterni, anche per l’uomo esse possono essere tradotte in proprietà antivirali, antibatteriche e antinfiammatorie.

L’utilizzo della propoli è molto vario. E’ di frequente utilizzata in via preventiva, ovvero prima che giunga la stagione fredda, o nei cambi di stagione, con lo scopo di rafforzare il sistema immunitario e affrontare al meglio eventuali malanni stagionali.

Ma ci sono anche molti altri campi di impiego di questo prodotto figlio dell’operosità delle api. Prima di tutto riguardo ai sintomi influenzali, come nel caso di mal di gola, tosse e raffreddore. In questo caso la si trova in diversi formati: gocce, spray, sciroppi, caramelle e pastiglie.

Questa sostanza possiede anche notevoli proprietà cicatrizzanti per piccole ferite o per alcune irritazioni della mucosa orale, afte o herpes, per cui è possibile trovarla anche sotto forma di crema e pomata.

Grazie alla sua popolarità, la propoli è molto diffusa, a partire dai prodotti delle farmacie e delle erboristerie fino a quella artigianale direttamente dagli apicoltori. Senza dubbio da preferire quella italiana con certificazione biologica. Una nota negativa è da attribuire al suo sapore, amarognolo e non molto gradevole. Per questo è possibile assumerla accompagnandola con un po’ di miele.