“Pronti a riprovarci, intanto grazie Avellino”: Sidigas, Sacripanti non perde tempo

“Pronti a riprovarci, intanto grazie Avellino”: Sidigas, Sacripanti non perde tempo

5 giugno 2017

Parte dai ringraziamenti Pino Sacripanti al termine di Gara6, match che ha consegnato le Finals alla Reyer Venezia.

“E’ stata una stagione molto lunga e difficile – dice – ma tra mille vicissitudini siamo orgogliosi del percorso fatto. Non posso che dire grazie ai miei assistenti, ai giocatori, alla società e al nostro pubblico. La gente di Avellino ci ha sempre sostenuto in questo percorso, e l’aver riempito anche oggi il Palazzo può essere solo un motivo d’orgoglio”.

La Scandone è per due anni di fila tra le prime quattro del campionato. “Molti mi dicevano che questa era un’occasione unica per andare in finale – continua Sacripanti – ma io credo poco nel caos e nella fortuna, i risultati si costruiscono col tempo e con la giusta programmazione, basta guardare a Venezia”.

Reyer 8 volte su 10 superiore ad Avellino in stagione. “Ci siamo battuti, ma loro sono stati più bravi. Sono una squadra profonda e con grande talento, Peric oggi ci ha fatto molto male nei minuti finali del primo tempo ma tutto il roster sa essere decisivo”.

Poche vacanze e tanti impegni tra nazionale maggiore e Under 20, questa l’estate che si prospetta per l’allenatore canturino: “Sì, ma in primis voglio porre le basi per il prossimo anno qui ad Avellino. Non so ancora da chi ripartiremo perché c’è sempre una questione economica e di passaporti da tener conto, vedremo con la società”.