Promozione – Venticano, Nardone: “Voglio sei punti”

17 aprile 2009

Alla vigilia della gara dell’‘Ambrosini’ con il Cicciano, patron Nardone vuole un Venticano tutto cuore e grinta. Si svuota l’infermeria con i recuperi di Del Giacco, Damiano e D’Addiego, unica nota stonata la squalifica di Capone. Il numero uno dei biancoverdi crede nell’impresa e nella salvezza dei suoi: “Domani tutto il resto conta poco, bisogna vincere ed azzannare il Cicciano. Poi vedremo le altre dirette concorrenti cosa avranno ottenuto”. Il massimo dirigente irpino guarda solo ed esclusivamente a casa sua indipendentemente da cosa faranno le varie Atripalda, Ariano V.U., Cimitile e Rinascita Vico: “Io guardo solo al Venticano. Le partite delle nostre dirette avversarie saranno vere e proprie ‘guerre’. L’importante è portare a casa la vittoria per poi andare carichi a Bisaccia”. Proprio in Alta Irpinia infatti si chiuderà la stagione del Venticano: “La formazione di Sicuranza ha già ottenuto la salvezza così come il Cicciano la quarta posizione. Le nostre due prossime avversarie non hanno nulla da chiedere a questo campionato, ecco perché voglio dai miei sei punti per sperare”. Il presidente è fiducioso perché dalla sua ha a disposizione il miglior Venticano: “Agostino non ha problemi di formazione per domani. Sono convinto che i ragazzi faranno di tutto per vincere la partita, sono motivati e pronti. Non ci resta che vincere!” (malf)