Promozione – Sarnese che numeri, Cervinara migliore difesa interna

15 febbraio 2010

Avellino – Il campionato di Promozione, ha una leader nella Sarnese di mister Giovanni Renna. L’ex tecnico dell’Hirpinia è pronto a brindare nuovamente per festeggiare un nuovo successo della sua carriera da tecnico: 45 punti ottenuti fino a questo momento.
Frutto di 14 vittorie 4 pareggi ed una sola sconfitta. Migliore attacco del girone con 45 goal fatti, e miglior difesa con 10 reti subite. 27 le reti segnate sul proprio campo, 18 quelle in trasferta, in perfetta parità dentro e fuori il numero delle segnature subite:5. 8 successi in casa, al pari della Palmese e 6 lontano dallo ‘Squitieri’ con una differenza reti del + 35.
Alle spalle dei salernitani favoriti ad inizio stagione e che stanno rispettando in pieno le aspettative, il sorprendente Cervinara di Bozzi a quota 36 e meritatamente secondo grazie alla vittoria nel derby con il Venticano. Tre punti d’oro che hanno permesso alla formazione caudina di scavalcare la Palmese, considerata ad inizio stagione una delle principali pretendenti alla vittoria finale. I 10 punti di distacco dal primo posto sono tanti, ma riuscire ad assicurarsi la seconda piazza, sarebbe già un risultato molto importante. Una posizione di privilegio in ottica play-off per una squadra che nel quasi totale silenzio sta stupendo veramente tutti. A trascinare la squadra è Befi, vero e proprio idolo di casa che con il goal messo a segno contro i cugini guidati da Spica, ha raggiunto Adiletta della Sarnese in vetta alla classifica marcatori: 14 reti a testa con la punta dei biancorossi autore di due centri su rigore. Befi invece, dal dischetto è andato a bersaglio 4 volte. Cervinarese doc, sta provando a riportare la squadra ai fasti di un tempo nemmeno troppo lontano. La compagine biancoazzurra ha anche la migliore difesa interna: solo 3 goal subiti. Un gradino più sotto la Palmese a quota 35 ed unica formazione ‘straniera’ nella attuale griglia spareggi. Poco più giù il Venticano che con 34 punti ora è quarto, con il secondo migliore attacco interno: 25 goal fatti per la squadra di patron Nardone. A quota 31 l’Eclanese che si contende l’ultimo posto utile con il Parco Aquilone a quota 30,anche perchè l’Ariano con la sconfitta contro l’Atripalda è praticamente fuori dai giochi. In coda con l’Intrepida ormai retrocessa, Bisaccese Carotenuto e Virtus Fredane che annaspano vanno a caccia del piazzamento migliore. L’Atripalda a quota 21 ha raggiunto il San Giorgio e spera di evitare la lotteria della post-season. A nove giornate dal termine è ancora tutto o quasi in bilico per un torneo che ha mostrato il grande valore delle irpine nelle posizioni di testa.