Promozione – Rione Mazzini, Tucci: “Può succedere di tutto”

13 dicembre 2011

L’allenatore del Rione Mazzini Giovannino Tucci fa il punto della situazione in casa biancoverde. Le due vittorie consecutive nei derby con Real Forino e Venticano hanno spinto Cinque e compagni al terzo posto, in piena zona playoff: “Nelle ultime due prestazioni mi ha colpito molto la voglia di vincere dei miei ragazzi. Mi è piaciuta anche la mole di gioco prodotta, specie nel derby con il Venticano dove abbiamo fraseggiato palla a terra e a buoni ritmi. Sono soddisfatto”. Il mercato ha portato a Tucci l’ex Lioni Moreno Di Pietro, per lui 180’ e due vittorie, mentre sono partiti D’Archi e Vecchione destinazione Castelfranci e Chieffo: “Moreno mi dà garanzie. Con lui, quasi fosse un talismano, abbiamo ottenuto due vittorie preziose. E’ la pedina che mancava nel mio scacchiere”. Il campionato è molto livellato sia nella zona nobile, sia nelle zone che scottano. Questo il punto di Tucci sul girone: “San Marco Trotti e Montella stanno facendo benissimo. Poi L’Ariano, squadra giovane, ma con il giusto mix di esperienza, può dire la sua. Mi dispiace per il Serino che sta vivendo una situazione un po’ particolare, spero ne venga fuori alla grande”. Nel prossimo turno, il Rione Mazzini dovrà vedersela con il San Marco: “Nell’ultima gara del girno d’andata affronteremo una squadra forte. Uscire indenni, per noi, sarebbe importante. Conservare la terza piazza, per me, alla prima esperienza da allenatore, sarebbe il massimo. Ma se stiamo lì in alto il merito non è mio ma dei ragazzi”. L’obiettivo del Mazzini: “Noi dobbiamo conquistare quanti più punti possibili per la salvezza. Il girone di ritorno è un torneo a sè dove le squadre si rinforzano e si indeboliscono. Può succedere di tutto”.