Promozione – Montesarchio-Real Forino, il match ai raggi X

9 novembre 2013

Promozione – Il primo vero scontro al vertice della stagione vedrà opporsi domani Montesarchio e Real Forino, autentici rulli compressori divisi da due punti, frutto di un pari di troppo dei forinesi. Alzi la mano, soprattutto nell’ambiente biancorosso, chi avrebbe scommesso sulla partecipazione al gran ballo della nona giornata, concetto tra l’altro enucleato dal presidente Immacolato De Angelis in settimana. Di alzate di mano, invece, se ne contano sulla torre medievale, che ha visto nascere sotto l’egida del duo Biagio Mataluni-Nunzio Nazzaro una corazzata col chiaro scopo di conseguire la vittoria finale.

L’ANDAMENTO. Stesso ritmo nelle ultime cinque partite per entrambe, con quattro successi intervallati dai rispettivi incidenti di percorso con Carotenuto Mugnano e Rione Mazzini. Dopo lo scivolone nel Mandamento, la formazione di Antonio Lombardo ha chiuso a doppia mandata la propria porta, inviolata contro Fontanarosa e Sporting Atripalda. Non a caso i caudini vantano la miglior difesa del torneo con cinque reti subite in otto partite. Gli uomini di Rino Criscitiello, invece, concedono sicuramente qualcosa in più, e lo hanno fatto, nel post-Mazzini soprattutto a Nusco. Speculari le abitudini offensive: di fronte secondo e terzo miglior attacco con una media di due gol a partita.

LE ULTIME. Per quel che riguarda le scelte in vista del match dell’”Allegretto”, Lombardo recupera a mezzo servizio Walter Russo, che potrebbe giocare uno spezzone di gara. Attacco, dunque, tutto sulle spalle di Tranfa, innescato dalla fantasia di Boscaino. Il Real Forino, invece, ritrova Gianluca Della Rocca, Parente e Calienno, quest’ultimo al rientro dopo tre giornate di squalifica. Pirera non è al meglio, ma dovrebbe farcela. Fantasia ed inventiva è il concentrato che come al solito metterà sul piatto Francesco Rega.

I PRECEDENTI. Della passata stagione gli unici confronti tra le due squadre: 0-0 all’andata e 4-0 del Montesarchio a ritorno firmato Mauriello, Russo, De Mizio e Formato.

LA CURIOSITA’. La statistica dei tiri dagli undici metri alimenta gli spunti sulla sfida: sette rigori a favore del Montesarchio, sei, invece, quelli a sfavore del Real Forino.