Promozione – Il Solofra stacca il biglietto per l’Eccellenza

18 aprile 2009

Solofra – Ora non ci sono più dubbi, è tutto vero: con una giornata d’anticipo il Solofra si laurea campione del girone B del torneo di Promozione campana battendo in un ‘Gallucci’ infuocato l’Eclanese, seconda in classifica, con un gol di Vicidomini. Dopo due anni nell’inferno della Promozione il Solofra ritorna in Eccellenza e lo fa da grande, dimostrando maturità e orgoglio in un match tiratissimo e combattuto sino ai minuti finali. La rete che regala la vittoria nello scontro diretto è griffata Antonio Vicidomini (uno che di promozioni se ne intende, ndr) che in apertura sfrutta una incursione diabolica di Rima per beffare Marinazzo e gelare la panchina ospite. La cronaca del match. Santosuosso, tecnico del Solofra, recupera in extremis Sorrentino; Casale, tecnico degli ufitani, opta per una formazione meglio equilibrata con il bomber Di Meola in panchina ed i soli Santini e Befi in attacco. Pronti via ed il Solofra va in gol al terzo minuto. Rima viene pescato dalle retrovie in area ospite: l’ex Libertas Stabia si gira bene e serve la corrente Vicidomini che di piatto trafigge Marinazzo. E’ il gol che deciderà le sorti del match. Ma la risposta dell’Eclanese non si fa attendere: al minuto 11’, sugli sviluppi di angolo, un violento destro di Fabio Di Sauro va ad impattare con il legno alto. Gioia negata per il terzino l’ex Avellino. Casale corre ai ripari inserendo l’ariete Di Meola per Mesisca. Alla mezz’ora Rima in azione solitaria mette paura nuovamente a Marinazzo che smanaccia a lato. Dalla destra arrivano invece i pericoli per il Solofra. A pochi minuti dal termine Cioffi si invola sull’out di propria competenza ma trova pronto Della Rocca che sventa la minaccia. Prima del riposo, il Solofra va vicino al raddoppio grazie ad un bel duetto tra Nisivoccia e Vicidomini: il tiro dell’ex Gelbison è neutralizzato dall’estremo difensore ospite. Poche le emozioni nella ripresa. L’Eclanese alza il baricentro del gioco conquistando 3 corner in 6 minuti. Ma è ancora il Solofra ad andare vicino al gol, ancora con uno scatenato Vicidomini. Al 22’ un deludente Santini spara alto su servizio di Aquino. Al triplice fischio finale dell’arbitro scatta la festa: il Solofra è in Eccellenza.

Eclanese – A Solofra si è chiuso quindi il girone B del campionato di promozione che ha visto fino all’ultimo protagonista una ‘outsider’. Il sogno dell’Eclanese di mister Salvio Casale si è infranto a novanta minuti dal termine: “Ci è mancato solo un pizzico di sfortuna – ammette il tecnico dell’Eclanese – abbiamo forse pagato una disattenzione difensiva nei primi minuti. Certo, potevamo ristabilire subito la parità con Di Sauro che ha preso la traversa, e forse la palla è pure entrata, ma abbiamo fatto noi la gara per novanta minuti come era giusto visto lo score. Non ci sono state grosse occasioni in vero ed il Solofra, giocando di rimessa ha avuto vita facile”. Escluso dagli undici iniziali Lele Di Meola: “Scelta tecnica – spiega Casale – avevo bisogno di gente veloce e poi Raffaele non regge la gara per tutti i novanta minuti, purtroppo per lui. Non potevo concedere un uomo troppo statico a questo Solofra. Il gol preso subito mi ha fatto cambiare le carte in tavolo, ma ripeto tutte le sostituzioni sono state puramente mosse tattiche. E’ stata una stagione particolare questa: i miei ragazzi hanno sputato sangue per tutta la stagione. Per raddrizzare il torneo ci serviva una vittoria e purtroppo è finita con una sconfitta. Sono stati grandi tutti”.

Tabellino;
SOLOFRA – Ciccarelli, Sorrentino (17’ st Melillo), Della Rocca, Meriano, Cerbone, Giannino, Vicidomini, Carullo, Nisivoccia, Rima (26’ st Aquino), Pisaturo (17’ st Salvatore).
A disp.: Roberto, Cotone, Pavarese, Parmigiano.
All.: Santosuosso

ECLANESE – Marinazzo, Cioffi, Di Sauro, Canelli (29’ st De Girolamo), Scala (20’ st Aquino), Mustone, Pedicini, Mesisca sv (15’ pt Di Meola), Santini, Befi, Del Tufo.
A disp.: Di Polvere, Luongo, Pagnozzi, Zollo.
All.: Casale

ARBITRO: Rapacciuolo di Benevento 5
ASS.: Morello di Torre del Greco e Guarro di Torre Annunziata
RETI: 3’ pt Vicidomini
NOTE: Spettatori circa 700. Ammoniti Vicidomini, Rima, Del Tufo, Della Rocca, Carullo, Nisivoccia, Melillo, Ciuffi. Rec.: 1’ e 7’.