Promozione – Il punto dopo quattro turni

Promozione – Il punto dopo quattro turni

5 ottobre 2015

Le prime quattro giornate del campionato di Promozione hanno confermato quanto pronosticato alla vigilia in merito all’equilibrio di valori presenti nel torneo. Il Cervinara sembra avere qualcosa in più in termini di compattezza e di qualità offensiva ma la gara contro il Paolisi ha evidenziato che probabilmente il campionato dell’anno scorso, con Montesarchio e Grotta in fuga già dalle prime giornate, difficilmente si ripeterà.

Il Solofra, ancora imbattuto, sta confermando di poter puntare alle zone alte della classifica così come lo Sporting Accadia che, con le 5 reti inflitte al Taurano, ha dimostrato di valere certi obiettivi. Ancora cantiere aperto in casa Eclanese con l’infortunio di Pino Guardabascio che ha determinato un calo evidente nelle prestazioni offensive. Salvio Casale dovrà riprendere in mano i fili interrotti l’anno scorso dopo l’esonero a sorpresa di Bruno: il Grotta ha tutte le carte in regola per lottare per il vertice come lo scorso anno.

Il San Martino di Lo Iaco e la Bisaccese di Matarangolo, imbottite di giovani, puntano a mantenere la categoria mentre la Virtus Avellino di Montanile, dopo una partenza choc, grazie ai nuovi acquisti ha il dovere di lottare per qualcosa in più rispetto ad una salvezza tranquilla. Il Baiano ha dalla sua la spregiudicatezza ed un bomber, Gaglione, che garantisce un bottino importante di goal. Difficoltà iniziali per Carotenuto e Baiano mentre il Serino di Tropeano risulta ancora una squadra interlocutoria.

Problemi per la Vis Ariano di Marinaccio, ferma all’ultimo posto con 3 punti e vera sorpresa negativa di questo inizio di stagione. C’è, chiaramente, tutto il tempo per rialzarsi.