Promozione – Il Cervinara stende il Rione Mazzini. 3-0

8 dicembre 2012

Riprende a correre il Cervinara. La formazione è comunque quella annunciata alla vigilia, con Di Marzo che vince il ballottaggio con Luciano per il posto di esterno destro. Il tecnico caudino non rinuncia al suo consueto 4-3-3, torna al centro della difesa Domenico Mainolfi a far coppia con Petecca dal primo minuto a centrocampo Giacomo Zampetti. All’inizio subito botta e risposta tra le due formazioni ci prova subito Buono dopo un paio di minuti, con un tiro che esce di poco alla destra del portiere, immediata la risposta ospite, affidata a D’Archi la cui conclusione è deviata in angolo da Rispoli. Ma è il Cervinara a prendere in mano le redini dell’incontro, il centrocampo gira a meraviglia e Morcone con i suoi affondi diventa incontenibile per la difesa avellinese. Del resto Esposito in settimana lo aveva raccomandato ai suoi di non lasciare alcuna iniziativa agli avversari, e soprattutto evitare le conclusioni dell’ex Cinque. Al 14’ sugli sviluppi di una punizione battuta da Buono e respinta da John De Feo. La palla finisce a Portone che solo davanti a Ferraro alza sulla traversa. Il Cervinara spaventato riprende a premere e subito trova il vantaggio, malinteso difensivo tra Esposito e Ferraro, sul passaggio di testa all’indietro del difensore, si inerisce Morcone, che recuperala sf Al 5’ esterno della rete di Zampetti su colpo di testa, era, controlla e mette in rete. Il Cervinara non si ferma, prima una punizione di Petecca viene deviata provvidenzialmente da un difensore, e poi al 42’ arriva il gol del raddoppio, azione iniziata dal bravo Di Marzo che serve nel corridoio Portone, l’attaccante supera in velocità il diretto avversario e fa partire un gran tiro di destro che non lascia a scampo a Ferraro. Applausi a scena aperta per il bomber bianco azzurro dagli infreddoliti supporter cervinaresi. Secondo tempo controllato sempre dal Cervinara che sfiora più volte il gol. Poi una fase di controllo dei padroni di casa trovano la terza segnatura al 25’ sugli sviluppi di un angolo di Morcone palla precisa per la testa di Zampetti che infila in rete. Esposito lascia spazio ai giovani della panchina, ma da registrare ancora due buone occasioni per Portone al 30’ e al 34’, il centravanti sciupa. Si conclude con un tiro al 38’ di Morcone, uno dei migliori, conclusione da poco oltre la metà campo e traversa piena. Il Mazzini ha pensato solo a difendersi, una sola conclusione di Carlo De Feo, ma Rispoli è bravo a parare.
Tabellino:
CERVINARA: Rispoli, Ruggiero(35’st Cioffi R.), Petecca, Zampetti, Mainolfi D., Buono(25’st Marra), Ruotolo, Fuccio, Portone, Di Marzo(20’st Luciano), Morcone.
A disp. Maglione, Regione, Taddeo, Sallustro.
All. Esposito
RIONE MAZZINI: Ferraro, Esposito(1’st Scannella), Di Falco, Festa, De Feo J., Guerriero(5’st Lopes V.), Lopes C., D’Archi, De Feo C., Cinque, Di Nuzzo(35’st Cerchia).
A disp. Nazzaro, Della Sala, Silvestro, Pagnotta.
All. Silvestro
ARBITRO: Minicozzi di Benevento
ASSISTENTI: D’Andrea e Orrei di Benevento
MARCATORI: 38’pt Morcone, 42’pt Portone 25’st Zampetti.
NOTE: Terreno di gioco in buone condizioni, spettatori presenti circa cento.