Promozione – Grotta, De Luca replica a Spica:”Fulmine a ciel sereno”

23 luglio 2014

Dopo l’addio al veleno manifestato da mister Agostino Spica, arriva prontamente la replica piccata del dirigente del Grotta ’84, Tommaso De Luca: “Ancora non ci crediamo. Le parole offensive espresse da mister Spica qualificano il tipo di persona. E’ stato un fulmine a ciel sereno. Stamattina abbiamo avuto un incontro in cui ci siamo lasciati senza attriti. Abbiamo fatto un discorso per chiarire alcune situazioni e se una Società calcistica non può argomentare nemmeno con il suo tecnico significa che non c’è unione di intenti. Sentire queste cose ci ha offeso, anche perché non ci sono state riferite direttamente ma a mezzo stampa.”
“Nella passata stagione – continua De Luca – ci sono stati degli episodi che non ci sono piaciuti, riguardanti una gestione un po’ superficiale, soprattutto relativa ai giovani in rosa in prospettiva futura (quest’anno non sappiamo se gli under possono affrontare o no un campionato di Promozione in quanto l’anno scorso non sono quasi mai scesi in campo). Le opinioni vanno rispettate ma noi non scendiamo ai suoi livelli, gli abbiamo dato occasione di vincere un campionato, mettendo a disposizione una rosa più che competitiva, e di progettare a lungo termine. Evidentemente l’ormai ex tecnico ha l’abitudine ad eccedere in personalismi ma come detto non commentiamo oltre ed auguriamo a Spica il meglio per il futuro ringraziandolo per quanto fatto”.
“Per quanto riguarda l’aspetto tecnico – conclude il dirigente grottese – il direttore Surro è già a lavoro per ricercare un tecnico importante per una piazza importante come quella di Grotta”.