Promoter bussano alla porta, lui li minaccia col fucile

26 gennaio 2013

Ha imbracciato il suo fucile e lo ha puntato contro due promoter. Non è chiaro che cosa abbia spinto l’uomo ad arrivare a tanto, quello che è certo è che s’è reso necessario l’intervento della polizia per disarmarlo e liberare i due giovani sotto scacco del 75enne. L’episodio s’è registrato a Lioni. I due giovani promoter hanno bussato alla porta del vecchietto per proporgli un affare, ma mai avrebbero pensato di ritrovarsi sotto la minaccia di un’arma. E invece così è stato, perché quando l’uomo ha aperto la porta ai due, giunti fin lì per proporgli un contratto di fornitura di energia elettrica, l’uomo ha imbracciato il fucile (legalmente detenuto) costringendo alla fuga i due malcapitati. Immediato è stato lanciato l’allarme. Sul posto gli agenti del commissariato di S. Angelo dei Lombardi, che hanno disarmato l’uomo, sequestrandogli l’arma e il relativo munizionamento. Il 75enne è stato denunciato perché responsabile di minaccia aggravata dall’utilizzo di un’arma comune da sparo.