Progetto Montoro Unita: forte sinergia tra le amministrazioni

12 maggio 2008

Montoro Superiore – Da circa un anno si parla dell’ipotesi di unione delle due Montoro, soprattutto in seguito all’idea lanciata dal Comune di Solofra intenzionato ad accorpare al territorio di propria pertinenza due frazioni di Montoro Superiore tra cui Banzano, situata a pochi passi dalla frazione solofrana di S. Agata Irpina e sede di numerose inchiodatrici che resero la frazione montorese tra le più ricche. Ultimamente si è parlato anche della frazione Chiusa, una sorta di appendice dell’area industriale solofrana. Si è pensato, inoltre, anche ad un piano regolatore comprendente Solofra e le due Montoro. Ma ciò che preme maggiormente ai montoresi è l’unione dei due territori. Infatti l’assessore all’Urbanistica di Montoro Superiore, Girolamo Giaquinto, ha palesato l’inclinazione a lavorare ad un piano urbanistico comunale per entrambe le cittadine. In pratica vorrebbe definire un quadro urbanistico che osservi i vari punti di contatto di un territorio che, pur di differenti municipalità, dovrebbe puntellare una visione di sviluppo unitaria. Giaquinto ha già indicato un percorso comune, mentre Montoro Inferiore ha già individuato in uno studio partenopeo Pica Ciamarra, progettista che dovrà attuare il nuovo piano urbanistico. La giunta di De Giovanni ha già ottenuto il piano colore e quello riguardante il recupero urbano. Farà parte dello studio associato Pica Ciamarra anche l’architetto Fausto Germanò autore del Prg ancora in atto. Un iter che palesa la forte interazione tra le due amministrazioni. Ora, dunque, si torna a parlare di una Montoro Unita, progetto bloccato a causa dei troppi personalismi locali presenti sui territori. Ma la cittadinanza spera che il discorso possa essere definitivamente riaperto.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.