Produzione industriale, l’Italia è quella che cresce di più in Europa

Produzione industriale, l’Italia è quella che cresce di più in Europa

12 aprile 2019

Industria e economia, Bloomberg rielabora i dati Eurostat sui primi mesi dell’anno tenendo conto del peso di ogni Paese sulla produzione totale dell’area e ipotizzando un trascinamento anche su marzo.

La grande sorpresa è l’Italia che, nella specifica graduatoria, occupa addirittura il primo posto, candidandosi a locomotiva che traina l’aumento della produzione industriale dell’Eurozona nel primo trimestre del 2019. Il Bel Paese risulta primo con un contributo del 35,7%, seguito da Francia (32,2%) e Spagna (18%). Maglia nera la Germania, con un contributo negativo del 21%.

Nello specifico la produzione industriale italiana a gennaio è stata in linea con una media positiva per tutta l’area euro (+1,4% appena rivisto al rialzo a +1,9%) mentre a febbraio il +0,8% messo a segno da Roma è migliore della media che fotografa un calo dello 0,2%. Stando ai numeri, l’Italia è il Paese con il più alto tasso di miglioramento in tutto il blocco industriale.

Secondo Bloomberg, che ironizza con un titolo eloquente (“Tiramisù Time”), il rimbalzo della produzione dell’Italia fa ben sperare per un’uscita dai bilanci negativi, arrivati a seguito della riduzione, per due trimestri di seguito alla fine del 2018, del PIL nazionale.

“Sui giornali e nei programmi televisivi si narra della catastrofe economica, ma i dati ci dicono altro – commenta su facebook la notizia l’onorevole pentastellato Michele Gubitosa – andiamo avanti passo dopo passo. Il lavoro duro paga sempre”.