Processo di internazionalizzazione: la Provincia e le aziende irpine diventano protagoniste

10 maggio 2005

Avellino – La Provincia di Avellino e l’Irvat hanno incontrato, nella mattinata di ieri, le aziende irpine del settore enogastronomico ed artigianale che hanno positivamente risposto ad un bando pubblico, aderendo al programma di ospitalità del progetto Plait riconducibile alla misura 6.5 del Por Campania, che ha lo scopo di gestire i fondi destinati alla internazionalizzazione. L’incontro, a cui hanno preso parte il responsabile del progetto, Rossano Grappone, l’assessore Eugenio Salvatore, il consigliere Ricci e la dott.ssa Emanuela Barzan della società Irvat, si è reso necessario per definire l’organizzazione ed il programma di ospitalità che dal 17 al 22 maggio vedrà ospiti delle aziende irpine 20 importatori inglesi e 20 giapponesi. Piena soddisfazione delle aziende irpine, nei confronti dell’operato della Provincia, alcune delle quali hanno già avuto modo di partecipare a due fiere tenutesi a Londra. Il prossimo appuntamento sarà Montreal. A breve, infatti, è prevista la pubblicazione del bando per la partecipazione. Lo sforzo della Provincia, mediante il Plait, è quello di migliorare, come previsto dagli indirizzi programmatici della presidente De Simone, l’immagine e la visibilità del sistema produttivo locale realizzando esperienze di rete operative nei rapporti commerciali con i mercati esteri. Il quadro globale del progetto comprende l’assistenza per la partecipazione a fiere, la realizzazione di missioni imprenditoriali all’estero e l’organizzazione di incontri d’affari in Campania e nella nostra provincia.