Primavera Irpinia in piazza il 2 giugno

Primavera Irpinia in piazza il 2 giugno

29 maggio 2020

L’associazione politico culturale Primavera Irpinia, fondata da Sabino Morano e coordinata da Massimo Bimonte, in occasione della giornata di mobilitazione dell’intero centrodestra, prevista per il prossimo 2 giugno, ha inteso promuovere un’iniziativa di protesta contro i ritardi e le altre inadeguatezze del Governo centrale e regionale al cospetto dell’emergenza Covid19.

Oltre i numeri drammatici relativi al contagio e ai tragici casi di decessi, che fortunatamente stanno rientrando, il Paese rischia oggi una crisi economica senza precedenti che renderà molto affannosa la ripresa del ciclo produttivo. Interi settori sono già devastati, dal wedding agli eventi, passando per la recettività turistica, alle attività di cinema/teatri fino al mondo dello sport e del wellness; altri comparti, come le professioni, il commercio al dettaglio patiscono contrazioni importanti dei loro fatturati mentre le Istituzioni si dimostrano inefficaci, ritardatarie, inconcludenti, alle volte finanche vessatorie. Si stima una perdita di PIL superiore al 10% e una emorragia
di oltre 500.000 posti di lavoro.

In assoluta sicurezza, e rispettando le misure di distanziamento, i militanti di Primavera Irpinia terranno un sit-in a via Verdi nel pomeriggio, dalle ore 17, del 2 due giugno ad Avellino, per ribadire la necessità di misure concrete ed efficaci a sostegno delle famiglie, delle imprese e dei lavoratori. Sarà anche la occasione per solidarizzare con i Comuni più esposti della nostra provincia, vittime di evidenti falle del sistema di prevenzione e profilassi messo a punto dalle autorità sanitarie.