Primavera-De Vito: “Con il Napoli deve essere una festa dello sport”

9 marzo 2006

La Primavera di mister Zichella, sabato affronterà il Napoli. Una gara sentitissima per due squadre che nel campionato di appartenenza stanno disputando un’esaltante stagione. Una stagione da incorniciare per entrambe. Sia biancoverdi che azzurri gravitano in zona play-off. Tutte e due con la possibilità di riuscire a conquistare un posto al sole. Il presidente De Vito afferma: “Spero prima di tutto che sia una bella giornata di sport. In questi giorni ho sentito il direttore Santoro con cui ho un ottimo rapporto. Ci siamo scambiati gli auguri per questa partita. Deve essere una giornata di festa tra due squadre che in questo campionato stanno sicuramente dando spettacolo e tra due società che si rispettano”. L’avvocato avellinese è felice per il lavoro svolto fino a questo momento e per gli obiettivi raggiunti: “Siamo arrivati dove volevamo, i nostri obiettivi li abbiamo agguantati. Con la Beretti volevamo conquistare i play-off e ci siamo riusciti. Adesso affronteremo squadre del calibro di Juventus, Milan, Inter. Con gli Allievi nazionali miravamo al sesto posto e stiamo sulla buona strada. Con la Primavera volevamo superare i venticinque punti e ci siamo riusciti. Siamo riusciti a valorizzare i nostri ragazzi. Molti di loro verranno mandati a farsi le ossa in C. Quindi, siamo riusciti a fare tutto ciò che era nei nostri programmi. Pensiamo già al prossimo anno con la speranza di continuare a fare bene”. De Vito lancia una frecciatina alla Provincia ed al Comune di Avellino: “Non ci sono strutture dove possiamo allenarci. Ringrazio il sindaco di Mercogliano che ci permette di svolgere il nostro lavoro nel suo Comune”. Il tecnico biancoverde in vista della sfida con i cugini non potrà contare su De Simone e Sanches.
(di Sabino Giannattasio)