Prima Cat. – Play-out Lacedonia-Lioni, parlano i due presidenti

6 giugno 2014

Ci sarà una grande cornice di pubblico per la sfida salvezza tra Lacedonia e Lioni. La squadra allenata dal duo Caggiano-Quatrale ha accarezzato più volte la possibilità di evitare i play-out distanziando la penultima Gravit Landi di almeno dieci punti in graduatoria, ma nello sprint finale qualcosa è andato storto. Il Lioni, dopo il cambio di guida tecnica, ha migliorato notevolmente una classifica che preoccupava non poco la dirigenza. Ora ci si gioca tutto in questo spareggio, ecco le dichiarazioni dei due presidenti:

Antonio Vece: “Purtroppo abbiamo qualche defezione. Quatrale e Pignatiello sono squalificati, Pelullo mancherà per motivi personali. Cercheremo di recuperare Garruto fino all’ultimo. Nonostante queste assenze ce la giocheremo con la determinazione giusta. Abbiamo il vantaggio del doppio risultato e dobbiamo mettere sul campo tutto quello che abbiamo per riuscire ad ottenere la salvezza. La permanenza in Prima significherebbe poter programmare al meglio la prossima stagione con nuovi ingressi in società ed una campagna acquisti finalizzata a recitare un ruolo da protagonisti nel prossimo campionato. Il futuro dipende da questa partita. Abbiamo steccato in più occasioni nell’ultima parte di stagione, questo è il momento per recuperare il terreno perduto. Io ci credo”.

Rocco Salerno: “Siamo convinti che disputeremo una grande partita a Lacedonia. Abbiamo preparato una maxi-carovana da Lioni per portare in trasferta quanti più tifosi possibile per trascinare i ragazzi verso un risultato positivo. La squadra è al completo e si allenata costantemente queste due settimane. La salvezza per noi sarebbe un grande risultato, considerando che eravamo partiti per fare la Seconda Categoria e siamo stati ripescati proprio a ridosso dell’inizio del campionato che abbiamo affrontato con lo stesso organico. Battere il Lacedonia significherebbe iniziare la prossima stagione con obiettivi più ambiziosi. La media punti nel girone di ritorno è stata considerevole, la rosa è motivata, ci sono tutti i presupposti per portare a casa il successo”.