Presidio nella sala consiliare di Montefredane, stanotte con gli operai della Novolegno il sindaco Festa

Presidio nella sala consiliare di Montefredane, stanotte con gli operai della Novolegno il sindaco Festa

25 gennaio 2020

Alpi – Quella di stasera sarà la decima notte di presidio dei lavoratori della Novolegno nella sala consiliare di Montefredane. Al loro fianco ci sarà, stanotte, anche il sindaco di Avellino, Gianluca Festa. Trascorrerà la notte con gli operai, dormirà con loro. “Sono vicino agli operai e alle loro famiglie, una vicinanza concreta. Spero che questo mio gesto possa servire a smuovere le acque e sensibilizzare anche Fantoni”. Nelle intenzioni del primo cittadino, anche l’organizzazione di un incontro tra gli operai e l’imprenditori friulano.

Stamattina, intanto, a Monteferdane è arrivato l’onorevole Gianfranco Rotondi che ha portato la sua solidarietà ai lavoratori.

Solidarietà alla lotta dei lavoratori e al sindaco di Montefredane è arrivata anche dalla giunta del Comune di Torella dei Lombardi, dal Consigliere del Comune di Avellino Amalio Santoro del gruppo Si Puó, da Franco Mazza dell’associazione Salviamo la Valle del Sabato, dal segretario di Prc Tony Della Pia, dal dirigente scolastico Istituto Comprensivo Statale “Don Lorenzo Milano” professore Vincenzo Serpico, dal responsabile comunicazione del PCL Giovanni Ferraro, dalla Giunta Regionale Campania con la richiesta al MISE, dal Presidente Consiglio Regione Campania Rosa D’Amelio.

“Continuiamo a chiedere, a tutte le istituzioni, di attivarsi per un tavolo al Mise, così da verificare un Piano Industriale alternativo a quello del Gruppo Fantoni che vuole dismettere e licenziare 117 lavoratori. L’occupazione della sala consiliare di Montefredane è per rimetterci al lavoro”, affermano gli operai.