Premio Renato Stranges, l’Ente Provincia ricorda l’ex Prefetto di Avellino

by 18 marzo 2005

Presentato questa mattina il Premio Renato Stranges. Ad illustrare l’iniziativa, nella sala Grasso di Palazzo Caracciolo, è stato l’assessore alle Politiche Giovanili della Provincia Marcello Zecchino. Si tratta di una iniziativa concentrata sul tema della sicurezza stradale e che è rivolta agli alunni delle scuole di istruzione secondaria della provincia di Avellino.
Alla manifestazione di presentazione del progetto sono intervenuti il questore di Avellino Mario Papa, la dottoressa Silvana Tizzano, vice prefetto di Avellino, il comandante della polstrada Salzano, il comandante del nucleo operativo dei carabinieri maggiore Francesco Merone, il comandante della Guardia di Finanza Bartolomeo D’ Ambrosio, il presidente dell’Associazione familiari vittime della strada Anna Nardone e il professore Geppino Giacobbe del Provveditorato agli studi. Particolarmente significativa la presenza di Stefano Stranges, figlio dell’ex prefetto di Avellino scomparso prematuramente in un tragico incidente automoblistico nel 2001. Nel corso dell’incontro sono state proiettate alcune immagini del Prefetto quando prestava servizio ad Avellino a cui i presenti hanno voluto dedicare il proprio pensiero. Di Renato Stranges restano il grande senso del dovere ed una riconosciuta umanità .
“ Abbaiamo voluto istituire questo premio – spiega l’assessore Zecchino – per dare un contributo nella diffusione di una corretta conoscenza delle norme sulla sicurezza stradale. Attraverso la figura di Renato Stranges, sempre vicino ai giovani di questa provincia, il nostro auspicio è che gli studenti irpini imparino ad apprezzare il valore della vita. Il premio vedrà gli studenti protagonisti di elaborati e spot audiovisivi alcuni dei quali saranno veicolati da testate giornalistiche locali e regionali. Abbiamo,inoltre, organizzato una partita di calcio tra una rappresentativa della polstrda e dell’Ente Provincia e una rappresentativa degli studenti. L’incasso della gara sarà devoluto all’Associazione familiari Vittime della strada”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.