“Pratola Serra nel Mondo”: il premio 2018 a Raffaele De Palma e Angelo Fontana

“Pratola Serra nel Mondo”: il premio 2018 a Raffaele De Palma e Angelo Fontana

7 gennaio 2019

Si è tenuta ieri sera, presso la sala consiliare del Comune di Pratola Serra, la cerimonia di consegna del Premio Pratola Serra nel Mondo 2018, uno degli ultimi appuntamenti del cartellone natalizio “Da Natale alla Befana”.

Giunto alla sua XII edizione, il premio è stato consegnato a: Raffaele De Palma, docente di Immunologia Clinica e Allergologia all’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” e ad Angelo Fontana dell’Istituto di Chimica Biomolecolare del CNR di Napoli. Ricchissimo il loro curriculum, che li vede impegnati in ricerche scientifiche di livello e premiati in diversi Paesi del Mondo. La loro ultima sfida, alla quale hanno lavorato insieme, è stata denominata “Sulfavant”, ultima frontiera della scienza nella lotta contro il tumore. La coppia di studiosi ha coordinato un team di ricercatori che ha messo a punto un vaccino derivato da prodotti naturali estratti da piante e alghe capaci di stimolare il sistema immunitario a controllare la proliferazione di cellule cancerogene e agenti patogeni, al fine di contrastare il melanoma, uno dei più diffusi e aggressivi tumori della pelle.

Una sala gremita ha preso parte alla manifestazione, a dimostrazione del forte sentimento che lega questo premio alla popolazione, orgogliosa di riconoscere eccellenze del territorio premiate in tutto il mondo. Dopo i saluti del sindaco Emanuele Aufiero, che ha illustrato la cronistoria del premio, dalla sua istituzione fino ai motivi che hanno portato ad accogliere favorevolmente la proposta della Consulta Comunale per le Iniziative Culturali, a prendere la parola sono stati lo stesso oresidente della Consulta, Orlando Marano, e il presidente della Pro Loco di Pratola Serra, Maurizio Panza, che hanno sottolineato l’importanza di fare ricerca nel nostro Paese e l’emozione che si rinnova ogni anno alla cerimonia di consegna del Premio Pratola Serra nel Mondo.

Tra gli interventi, anche i saluti del presidente dell’Ordine dei Medici di Avellino, Francesco Sellitto e di qualche ex premiato invitato alla manifestazione. A concludere, sono stati i due ricercatori, che, nonostante abituati a parlare in pubblico, si sono emozionati per essere stati premiati nel paese dove hanno vissuto e al quale si sentono fortemente legati.

Al termine degli interventi, il sindaco ha consegnato le due targhe, simbolo del riconoscimento ottenuto. “I due ricercatori, che abbiamo avuto l’onore di premiare ieri sera, hanno tenuto alto il nome di Pratola Serra”, ha commentato il primo cittadino Emanuele Aufiero e ha aggiunto: “In bocca al lupo per il loro futuro e speriamo di leggere altre notizie incoraggianti nella lotta contro gravi malattie firmate De Palma e Fontana”.