Martusciello rilancia Aufiero: “Candidature ingiuste in Forza Italia”

Martusciello rilancia Aufiero: “Candidature ingiuste in Forza Italia”

26 febbraio 2018

Parole al miele per Tonino Aufiero da parte del parlamentare europeo di Forza Italia, Fulvio Martusciello, intervenuto ieri a Pratola Serra in un appuntamento elettorale organizzato da Forza Italia.

Il referente campano dei berluscones ha “rincuorato” l’ex sindaco del comune irpino a cui in extremis è stata strappata una candidatura per le elezioni politiche che, come ammesso dallo stesso Martusciello, sembrava ormai cosa fatta.

“Aufiero sarà sempre dalla stessa parte – ha dichiarato Martusciello – e sarà il nostro candidato alle prossime elezioni regionali.”

Un’investitura avvenuta davanti a poco meno di 200 simpatizzanti di Fi in un convegno a cui erano presenti Cosimo Sibilia, Clemente Mastella, Ines Fruncillo, Pietro Foglia, Emanuele Aufiero, Felice De Palma.

Le parole di Martusciello hanno evidenziato ciò che era già filtrato dagli ambienti vicini al partito di Silvio Berlusconi. Lo stravolgimento delle liste non ha riguardato, infatti, solo Nunzia De Girolamo che, paracadutata in Emilia Romagna, aveva già ampiamente denunciato l’accaduto sui quotidiani nazionali.

“Puntare su candidati giovani” era la linea di Silvio Berlusconi ed uomini di partito come Aufiero o come lo stesso Sabino Morano erano stati esplicitamente indicati dalla base rispetto alle tante candidature paracadutate in Irpinia, con provenienze legate ad altri partiti (il Nuovo Centrodestra di Alfano per Foglia) o ad altri territori (Lotito, Lonardo, Galati).

Martusciello, memore dell’apertura della campagna elettorale per le scorse Regionali a Pratola in cui Aufiero raccolse 1000 persone nel Palazzetto dello Sport del comune che governava, l’avrà inconsciamente confrontata con i circa 200 simpatizzanti di ieri, peraltro espressione di tanti comuni circostanti. Quindi ha mandato un messaggio forte e chiaro al partito, un ragionamento che inevitabilmente e preventivamente considera come empirica quella che fino a un mese fa, quando circolavano i nomi di Aufiero e Morano, sembrava un’opzione poco credibile, cioè la sconfitta del centrodestra nel Collegio di Avellino.

Ieri, con il gotha del partito provinciale sul Palco dell’Auditorium, gli elettori del centrodestra presenti hanno applaudito Aufiero che ha confermato con veemenza il suo impegno in questa campagna elettorale, allontanando le tante voci che lo volevano “deluso” e “non in campo” provenienti dagli stessi ambienti irpini dei berluscones.