Pranzo e cena di Natale? I sapori della tradizione a La Via delle Taverne

Pranzo e cena di Natale? I sapori della tradizione a La Via delle Taverne

18 Novembre 2015

Anche a Natale La Via delle Taverne ad Atripalda offre la migliore tradizione gastronomica campana con menù tipici, per festeggiare e sentirsi come a casa.

Già si inizia a respirare aria natalizia negli ambienti e nelle cucine del rinomato ristorante atripaldese La Via delle Taverne.

Sì, perché anche se mancano ancora diversi giorni alla lieta ricorrenza dicembrina, il locale di Francesco Pedace è già pronto a rispondere a una richiesta sempre molto copiosa di persone che si informano perché intenzionate a trascorrere in quella caratteristica atmosfera partenopea la cena e il pranzo di Natale.

Per questo motivo sono già stati stilati i menù che avvolgeranno di tradizione e gusto la cena del 24 dicembre e il pranzo del 25.

<<Stiamo già ricevendo numerose telefonate di persone che ci chiedono notizie in merito alla cena e al pranzo di Natale. Abbiamo ritenuto necessario, quindi, uscire da subito con i menù e anticipare i tempi dato l’interesse che molte persone ci stanno dimostrando>>.

Ci spiega un soddisfatto Patron Francesco Pedace che, in merito ai menù aggiunge: <<Sono fatti come tradizione comanda. Essi rappresentano semplicemente la riproduzione fedele di quelli che caratterizzano da sempre il Natale della tradizione culinaria partenopea. Piatti che vogliono ricordare la cena e il pranzo natalizio in famiglia, quell’atmosfera intima e conviviale, con i sapori più tipici tramandati di generazione in generazione. Per questo motivo, infatti, i nostri menù della Vigilia e del giorno di Natale saranno ogni anno sempre gli stessi (a eccezione di qualche piccola variante sui menù sostitutivi). Perché possano essere riconoscibili e restare tipici seguendo il gusto della tradizione>>.

La curiosità è salita alle stelle, per cui andiamo a sbirciare sulla carta come si compongono i menù natalizi de La Via delle Taverne.

Iniziando dalla cena del 24 dicembre, antipasto a base di pizza di scarole e polpo all’insalata.

Come primo spaghetto scanalato alle vongole, secondo il tris di baccalà fritto, capitone arrostito e pesce spada alla pizzaiola. Insalata di rinforzo come contorno, dolci tipici natalizi e come vino un elegante Fiano di Avellino dell’azienda montemaranese Giovanni Molettieri.

Gli amanti della carne però non disperino.

Per loro è stato ideato un menù “sostitutivo” che prevede pizza di scarole, colì di carne e parmigiana, primo piatto con il gustoso ragù, a seguire braciola di vitello “alla provatura” con contorno di zucchine alla scapece, dolci tipici e vino Aglianico IGT della cantina Giovanni Molettieri.

Passando al pranzo del 25 dicembre, si inizia con antipasto a base di minestra maritata, a seguire sartù di riso o capellini in brodo di gallina con polpettine, braciola di manzo ripiena di aglio, prezzemolo, passi e pinoli al sugo oppure fricassea di pollastro.

Insalata di rinforzo come contorno e per finire dolci di Natale. In entrambe le occasioni c’è la possibilità di richiedere il menù bimbi per i più piccoli.

Per gustare pranzo e cena di Natale all’insegna del buon gusto e della prelibatezza gastronomica, ad Atripalda La Via delle Taverne offre per l’occasione i migliori piatti della tradizione classica campana.

Un modo per esaltare la cucina del territorio, per far rivivere le tradizioni culinarie regionali affinché non vengano dimenticate o messe da parte nonostante il tempo che passa e le nuove mode del periodo.

Per ulteriori informazioni: 0825-622564, 348-7759249.

La Via delle Taverne è in via Teodoro Momsen 11/13 (di fronte alla Clinica Santa Rita) ad Atripalda (Avellino).

Articolo promo-redazionale curato dall’agenzia Lino Sorrentini Comunicazione