Disservizi Poste Italiane, anche il sindaco di Santa Paolina scrive all’azienda e al Prefetto

Disservizi Poste Italiane, anche il sindaco di Santa Paolina scrive all’azienda e al Prefetto

16 novembre 2016

Non si placano le polemiche sui disservizi nel recapito della corrispondenza da parte di Poste Italiane. Il disagio interessa diversi comuni del territorio provinciale dove ormai da mesi non si riceve più la corrispondenza con notevoli conseguenze sulla vita dei cittadini, in primis il ritardo del pagamento delle bollette.

Dopo l’intervento del vice sindaco di Monteforte Irpino, rivoltosi già alla sede romana dell’azienda nonché al Prefetto per districare la matassa, stavolta a chiedere un intervento diretto di Poste Italiane è il sindaco di Santa Paolina, Angelina Spinelli, che dà voce alle potreste dei molti compaesani in una lettera:

“In nome e per conto della collettività da me rappresentata, Le evidenzio il grave disagio della popolazione di Santa Paolina per i continui e ripetuti disservizi nella consegna della corrispondenza che ormai si stanno verificando quotidianamente da oltre un mese. Numerose, infatti, sono le lamentele al riguardo palesate dai cittadini all’Ente per i disservizi relativi ai servizi postali a causa non soltanto del ritardo ma soprattutto del mancato recapito della posta.

Chiedo, pertanto, a nome di tutta la cittadinanza, l’impegno di garantire il servizio base di consegna quotidiana della corrispondenza con recapito di lettere, pacchi, assicurate e raccomandate, assicurando nuovamente il servizio postale con regolarità agli utenti del Comune di Santa Paolina. In caso contrario, si procederà tramite una class action a rivendicare un diritto essenziale ed a richiedere il risarcimento dei danni subiti.”