Politiche – Gargani a colloquio con Berlusconi, si tenta il recupero

5 marzo 2006

Roma – Iannaccone strappa il quarto posto. Bocciata definitivamente l’ipotesi Senato, il duo Cesa-Casini si concentra sulla rosa dei quattro da portare a Montecitorio. Ieri vertice blindatissimo tra il Segretario dello scudo crociato e il leader nazionale. Una riunione che pare essersi conclusa nella tarda serata con la designazione dei tre che seguiranno a ruota il Presidente Casini nella Circoscrizione Campania 2: Domenico Zinzi, Sottosegretario alla Salute, Erminia Mazzoni Vice Segretario Nazionale dell’Udc e Arturo Iannaccone Segretario regionale. Ancora da definire i posizionamenti degli altri candidati irpini: per Ariano l’assessore Crescenzo Pratola, l’ex consigliere di minoranza di Lioni Angelo D’Amelio, Carmine Antonio De Vita segretario della sezione solofrana e in quota rosa Filomena Di Benedetto di Mercogliano. Fuori dai giochi, per sua scelta, Gennaro Romei, capogruppo dell’Udc al Comune di Avellino. Una decisione maturata nelle ultime ore e figlia di un ‘progetto di squadra’ che punta dritto alla vittoria. Il numero uno dello scudo crociato a palazzo di città si occuperà, infatti, del coordinamento della segreteria dell’on. Iannaccone e dell’organizzazione della campagna elettorale. Sul fronte Forza Italia ancora nodi da sciogliere. Il tavolo romano non ha dato i frutti sperati. Gargani, Bondi, Cicchitto e Berlusconi a colloquio fino a tarda sera per individuare ‘la parte alta’ delle liste per circoscrizione. La rosa irpina (il coordinatore provinciale De Mizio, il suo vice Donatiello, i consiglieri provinciali Cardinale e Cusano, il sindaco di Solofra Guarino -come avevamo anticipato dalle colonne del nostro quotidiano-, Fonzo, Imbriani, Manganiello e l’avvocato Benigni) resta congelata. Come pure la posizione dell’europarlamentare Gargani. Il suo incarico a Bruxelles potrebbe compromettere una eventuale disponibilità a scendere in campo. Ma non tutto sembra perduto. “Ogni regola ha la sua eccezione” precisano dall’entourage dell’onorevole… che vanta comunque un asso nella manica. In fondo Gargani è pur sempre il Coordinatore per le Regioni del Mezzogiorno. (di Marianna Morante)