L’ultimo appello di Pizza: “La caciara non mi interessa, la città è con me”

L’ultimo appello di Pizza: “La caciara non mi interessa, la città è con me”

8 giugno 2018

“Autenticità, sobrietà, serietà, amore per la mia città: è così che ho deciso di presentarmi al giudizio dei cittadini di Avellino, a cui va il mio commosso grazie per il calore che mi hanno trasmesso al Corso Vittorio Emanuele in occasione della manifestazione di chiusura della mia campagna elettorale”.

Nello Pizza, candidato sindaco di Avellino chiude la sua campagna elettorale e parla di un mese “ovviamente molto intenso – continua Pizza -. Io ho scelto il registro della proposta, dettata dal senso di appartenenza ad una comunità. So di aver deluso i miei avversari che hanno provato in ogni modo a gettarmi tra le polemiche, ma la caciara non mi interessa. Chi ha cercato di mettere in dubbio la mia autonomia e di sminuire la mia autorevolezza ha avuto quale prova lampante del suo errore di valutazione l’abbraccio della mia città. Gli avellinesi hanno capito chi ha a cuore la propria città e chi, al contrario, ha mostrato tutta la propria inconsistenza o è mosso solo da ragioni di rivalsa. Sono operazioni di piccolo cabotaggio e dal respiro corto, perché si basano su egocentrismi di cui Avellino non ha bisogno”.

“Ne abbiamo viste tante in questa campagna elettorale – conclude Nello Pizza –. Noi abbiamo chiamato a raccolta il sentimento che ci lega ad Avellino perché è questa l’unica leva che può mettere in moto il vero cambiamento. Io mi sono candidato a Sindaco di Avellino con la consapevolezza che per risolvere i problemi della città serve affidabilità e competenza, sobrietà e autonomia nelle scelte. Ma serve soprattutto capacità di ascolto e amore per la propria città. Agli avellinesi chiedo il voto pienamente consapevole del ruolo che voglio ricoprire, nell’esclusivo interesse della città, e della responsabilità che questo ruolo comporta”.