Più di 34 auto tra Panda e 500 rubate: i ladri provenivano dal napoletano

Più di 34 auto tra Panda e 500 rubate: i ladri provenivano dal napoletano

21 maggio 2018

Renato Spiniello – I Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino hanno dato esecuzione a due misure coercitive per furto aggravato di autovetture.

L’attività è stata svolta sotto il coordinamento della Procura della Repubblica, iniziata tra fine 2017 e inizio 2018, e ha portato alla custodia cautelare di due soggetti entrambi del napoletano, con precedenti specifici per rapina e furto d’auto.

I due, come detto provenienti dal napoletano, si recavano nottetempo nel capoluogo irpino e nel suo hinterland più prossimo per asportare automobili via autostrada da Avellino a Napoli. In particolare, erano specializzati in furti di Fiat Panda e Fiat 500 (di qui il nome dell’operazione “Saving Panda”), a volte ne rubavano anche più di una a notte.

I casi accertati sono 34, ma potrebbero essere anche di più. L’attività dei Carabinieri nasce dal controllo del territorio e dall’esame di furti pregressi, attuata anche attraverso diverse intercettazioni telefoniche in cui i due parlavano in codice.

Al momento dell’arresto uno degli arrestati ha provato invano la fuga via autostrada, speronando le stesse auto della Benemerita e venendo bloccato proprio sulla barriera autostradale.