Pistola artigianale e munizioni di vario calibro: arrestato 58enne

Pistola artigianale e munizioni di vario calibro: arrestato 58enne

13 agosto 2018

Nell’ambito di specifica attività info-investigativa, svolta nei territori dei comuni ricadenti nel territorio della
Valle Telesina ed alcuni centri limitrofi a quell’area, dove nel recente periodo si sono verificati alcuni gravi
episodi delittuosi contro la persona e contro il patrimonio, i Carabinieri del Comando Provinciale di Benevento,
coadiuvati da quelli del Gruppo Forestale e con l’ausilio di personale del Nucleo Cinofili di Sarno (SA), hanno
effettuato numerosi controlli e perquisizioni nei confronti di alcuni pastori e allevamenti di ovini, finalizzati sia
al ritrovamento di armi, che al rispetto sulle normative che regolano l’attività del conferimento del latte per la
successiva lavorazione e vendita.

Nel corso dell’attività di polizia giudiziaria sono state effettuate 18 perquisizioni domiciliari, e in una di
queste, a Frasso Telesino (BN) i militari hanno rinvenuto, tra l’altro, ben occultato in alcuni nascondigli ricavati
nel domicilio di un bracciante agricolo e nelle relative pertinenze, il seguente materiale:
– una pistola fabbricata artigianalmente;
– due canne prive di matricola e 2 calcioli per fucili;
– alcune centinaia di cartucce di vario calibro sia per pistola che da caccia;
– l’attrezzatura idonea per effettuare la manutenzione alle armi e quella occorrente per confezionare e caricare
artigianalmente le cartucce;
– una noccoliera in metallo;

Il suddetto armamento, dopo essere opportunamente repertato, è stato posto sotto sequestro a disposizione
della Procura della Repubblica di Benevento, mentre il detentore delle armi e delle munizioni, I.L. 58enne di
Frasso Telesino (BN), già noto ai militari per i suoi trascorsi penali, è stato arrestato in flagranza di reato perché
ritenuto responsabile di alterazione e detenzione di armi clandestine, fabbricazione e commercio non autorizzato
di armi e ricettazione. L’arrestato, al termine delle operazioni su disposizione del Sostituto Procuratore di Turno
è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Benevento.

Inoltre, durante la suddetta attività ispettiva sono stati effettuati controlli finalizzati al rispetto delle norme
sanitarie per garantire l’osservanza della profilassi per la brucellosi ovicaprina e per la tracciabilità dei prodotti
della filiera alimentare dalla produzione del latte e suoi derivati ai fini della sicurezza alimentare, per cui i
Carabinieri del Gruppo Forestale con personale dell’A.S.L.di Benevento hanno proceduto ad Airola (BN) al
sequestro di un gregge ovocaprino di 158 capi, nei confronti di un pastore 30enne, originario di Rotondi (AV),
in quanto privo di qualsiasi documentazione attestante la provenienza e la salubrità degli stessi animali.
Sono in corso gli approfondimenti del caso che possono essere suscettibili di ulteriori sviluppi, atteso che resta
da far luce su la destinazione finale delle armi e del latte prodotto dal gregge sequestrato.