Piscina comunale: il Comune verso la rescissione della convenzione

Piscina comunale: il Comune verso la rescissione della convenzione

18 gennaio 2018

A Piazza del Popolo hanno tracciato la linea: con ogni probabilità l’ufficio legale dell’ente riceverà il mandato per avviare la pratica di rescissione della convenzione. La decisione sarebbe stata ormai presa a Palazzo di Città.

La questione economica relativa alle rate di mutuo non pagate da parte della Polisportiva, non avrebbe trovato ancora una soluzione. Inoltre sono scaduti anche i 15 giorni di tempo, che l’ente aveva dato alla società che gestisce la piscina comunale, per presentare una sorta di piano di rientro del debito maturato nei confronti del credito sportivo, con cui la società aprì a suo tempo il mutuo per realizzare la strutture e di cui il Comune si fece garante.

A Piazza del Popolo, infatti, non sarebbe ancora giunta alcuna comunicazione ufficiale in merito alla ristrutturazione del mutuo che la società aveva annunciato di voler avviare. Di conseguenza, decorsi i 15 giorni per consegnare la documentazione necessaria, il Comune adesso si trova nella condizione di dover procedere con quanto annunciato e quindi avviare la procedura per rescindere la convenzione che lo lega alla società che gestisce la piscina comunale.

La stessa convenzione, infatti, prevede questa soluzione estrema in caso di inadempienze da parte della società relativamente al pagamento delle rate del mutuo. Nei prossimi giorni verrà dato mandato all’avvocatura dell’ente per preparare la documentazione necessaria e dare il via a una procedura che potrebbe rivelarsi anche lunga, ma che mette a rischio il futuro dell’impianto sportivo.