Picerno-Avellino, Ignoffo: “Prova di maturità ma troppi errori”

Picerno-Avellino, Ignoffo: “Prova di maturità ma troppi errori”

15 settembre 2019

Potenza, Claudio De Vito. Al termine di Picerno-Avellino terminata 2-3, ha parlato il tecnico biancoverde Giovanni Ignoffo: “Non era facile vincere qui ma noi ci siamo riusciti con le nostre individualità importanti esaltate dal gruppo. E’ stata una grande prova di maturità ma dobbiamo anche analizzare i nostri errori: se hai la fortuna di andare in vantaggio e di raddoppiare devi cercare di gestire meglio il risultato. Dopo il 2-1 siamo rientrati meglio in campo. Anche nel finale la gestione non mi è piaciuta tanto. Certe situazioni vanno gestite meglio. Ci siamo ritrovati sul 3-2 quando avremmo potuto realizzare il 4-1 che avrebbe chiuso definitivamente la gara. Siamo mancati un po’ nelle ripartenze”.

Le scelte: “Illanes per Zullo è stata una scelta tecnica. Albadoro invece ieri sera ha accusato un malore che lo ha costretto ad andare in ospedale che accertamenti che per fortuna sono risultati negativi. Lo avrò a disposizione già martedì. Non era il caso di farlo giocare. Charpentier? Una bella sorpresa. Si è messo subito al servizio della squadra con ottime qualità”.

“Il Picerno ha confermato di essere una squadra di categoria difficile da affrontare – ha proseguito Ignoffo – oggi ci ha messo in difficoltà”. In arrivo tre gare in otto giorni contro Bisceglie, Virtus Francavilla e Cavese: “Non so se saremo pronti a livello fisico. Dobbiamo innanzitutto recuperare tutti. Soltanto così potremo essere al meglio delle nostre potenzialità. Karic ha avuto un risentimento muscolare che valuteremo nel corso della prossima settimana”.