Piatti per prevenire patologie: presentato ad Avellino il progetto Salute

Piatti per prevenire patologie: presentato ad Avellino il progetto Salute

22 novembre 2018

E’ stato presentato questa mattina presso il Salone della CNA (Confederazione Nazionale Artigianato) di Avellino il progetto Salute “Realizzazione di Nuovi Piatti Pronti Funzionalizzati ad Elevato Valore Salutistico Mediante Tecnologie di Processo Innovative” cofinanziato con i fondi Horizon 2020 – PON “Imprese & Competitività” 2014-2020.

Il progetto è stato illustrato dal suo Responsabile Scientifico, la Dott.ssa Maria Grazia Volpe dell’Istituto di Scienze dell’Alimentazione-Consiglio Nazionale delle Ricerche (ISA-CNR) di Avellino, e dalla Dott.ssa Valentina De Vito, Responsabile Ufficio Ricerca & Sviluppo della Futur Pesca S.r.l. azienda capofila del progetto di ricerca con sede a Lacco Ameno, sull’isola d’Ischia. L’incontro si è svolto alla presenza di Giuseppe Ricciotti della Movinox S.r.l. di Acquaviva Picena, partner del progetto.

“L’obiettivo del nostro progetto è la formulazione di piatti pronti ad elevato valore salutistico – ha spiegato la Dott.ssa Maria Grazia Volpe – si tratta di pietanze pensate per la prevenzione di colesterolo e diabete e per soggetti celiaci. Le materie prime utilizzate sono di alta qualità e ricche di acidi grassi, vitamine e fibra. Il progetto prevede l’utilizzo di specie ittiche considerando che l’azienda capofila del progetto di occupa della trasformazione del pescato. I prodotti sono realizzati attraverso innovativi processi di sterilizzazione messi a punto dalla Movinox. A fine progetto si procederà alla prototipazione dei piatti per i quali scatterà una fase di industrializzazione immediatamente successiva”.

“Vorrei inoltre sottolineare – ha aggiunto la Dott.ssa Volpe – che oltre alla sperimentazione di laboratorio con analisi chimiche, biochimiche e nutrizionali realizzata attraverso la strumentazione all’avanguardia dell’ISA-CNR, il progetto prevede anche uno studio in vivo con soggetti sottoposti a un programma di intervento che consiste nella somministrazione dei piatti preparati e nella valutazione dei livelli ematici prima e dopo la somministrazione del pasto stessa”.

Alcuni piatti funzionali messi a punto nel progetto, caratterizzati dal punto di vista chimico, biochimico, microbiologico e sensoriale dal partner scientifico, saranno realizzati da ristoranti opportunamente selezionati dalla azienda Futur Pesca S.r.l. per verificare se le esigenze (bisogni ed aspettative) del consumatore vengano soddisfatte, in modo da coniugare gli aspetti salutistici con quelli strettamente legati al palato.

E proprio in quest’ottica, martedì 27 novembre alle 15 a Lacco Ameno, alla presenza del primo cittadino Giacomo Pascale, gli studenti del locale istituto professionale alberghiero “V. Telese” si cimenteranno nella preparazione dei piatti formulati dall’organismo scientifico per un gruppo di consumatori.