Piano differenziata, Boccalone: “Rivoluzione copernicana. Obiettivo 65% prima possibile”

Piano differenziata, Boccalone: “Rivoluzione copernicana. Obiettivo 65% prima possibile”

14 giugno 2017

“Ringrazio il Sindaco per le belle parole spese nei confronti della nostra società di gestione e i tecnici del Comune con i quali abbiamo lavorato in un’ottica di convergenza per arrivare a questo contratto” – ha dichiarato stamane l’Amministratore di IrpiniAmbiente, Nicola Boccalone, in occasione della conferenza stampa che anticipa la sottoscrizione del nuovo accordo con il Gestore dei Servizi Integrati della Città di Avellino che avverrà il prossimo 22 giugno 2017.

Questa è una rivoluzione copernicana – ha aggiunto – per quanto attiene la raccolta dei rifiuti e il decoro urbano cittadino. Il nostro obiettivo resta quello di essere utili alla comunità nel rispetto dei criteri di economicità, efficacia ed efficienza. È chiaro che non è solo una questione di ambiente ma di tutti i servizi ad esso collegati: dalla  comunicazione ai cittadini, ai vari sistemi di controllo.

I cassonetti verranno eliminati, avremo l’implementazione delle attività sull’intero territorio cittadino puntando a una omogeneità dei comportamenti per arrivare presto a una raccolta differenziata spinta in città. Se raggiungeremo il 65% entro gennaio 2018 vorrà dire che avremo svoltato prima e saremo stati tutti bravi. E noi faremo di tutto per riuscirci.”

L’Amministratore di IrpiniAmbiente si è anche soffermato sul verde urbano: “avremo modo di agire con 6 sfalci l’anno per accrescere il decoro urbano cittadino”; e sulla campagna di informazione e di sensibilizzazione: “ci sarà un’App dedicata soprattutto guardando alle abitudini delle giovani generazioni e manifesti per informare capillarmente la città sul nuovo sistema di raccolta rifiuti e sulle novità del piano”.