Piano dehors, Tomasone: “Tosap abbattuta per chi installa gazebo per tutto l’anno”

Piano dehors, Tomasone: “Tosap abbattuta per chi installa gazebo per tutto l’anno”

24 febbraio 2018

Marco Imbimbo – Rivitalizzare il commercio avellinese e le varie zone della città. Comune e Confcommercio si sono confrontanti sulle ultime iniziative messe in campo da piazza del Popolo, in particolare il nuovo piano dehors predisposto dal settore Urbanisitica, guidato dall’assessore Ugo Tomasone. Il prospetto indica le linee guida per realizzare strutture all’esterno dei locali, rivolto principalmente ad attività di somministrazione di bevande ed alcolici. Ma per incentivare i commercianti alla realizzazione di dehors permanenti, da Palazzo di Città hanno deciso di abbattere il costo dell’occupazione di suolo pubblico.

«Il confronto con i commercianti è servito ad illustrare il piano dehors – spiega Tomasone. Da circa 20 giorni è stato pubblicato sul sito del Comune, quindi è pienamente operativo. Consente agli esercenti di realizzare queste strutture all’esterno. È un’opportunità in più che noi diamo e, chiaramente, queste potrebbero rimanere per 12 mesi all’anno. Si tratta di strutture che possono essere anche chiuse».

Per invogliare gli esercenti ad utilizzare strutture permanenti, piuttosto che solo per il periodo estivo, è stato deciso di ridurre drasticamente il costo della Tosap. «Il costo dell’occupazione del suolo pubblico per 12 mesi, sarà nettamente più basso di quanto richiesto per 6 mesi – sottolinea Tomasone. Quindi ai commercianti converrebbe pensare a dehors permanenti. È un’occasione per tutte le attività commerciali di somministrazione di bevande ed alimenti perché possono utilizzare gli spazi esterni anche d’inverno».

Il piano dehors, nel caso di Corso Vittorio Emanuele, va ad integrarsi con il nuovo arredo urbano che, a breve verrà realizzato. «Entrambe le cose – sottolinea Tomasone – possono rappresentare un ulteriore input per migliorare la vivibilità e la qualità di tutta la zona, fino al centro storico».

Dall’altro lato, i commercianti, stanno accogliendo di buon grado questo piano: «In molti stanno già venendo in Comune per chiedere spiegazioni, dato che dovranno presentare una vera e propria pratica per la realizzazione dei dehors – ricorda Tomasone. Anche loro sono consapevoli dell’importante opportunità per i propri locali».