Cinque consiglieri per i demitiani, Petracca: “Riferimento saldo per la città”

Cinque consiglieri per i demitiani, Petracca: “Riferimento saldo per la città”

11 giugno 2018

“Sono davvero soddisfatto del risultato che le liste Avellino è Popolare e Avellino rinasce hanno conseguito al primo turno delle Amministrative di Avellino. Con il 12% rappresentiamo la seconda area politica all’interno della maggioranza di centrosinistra già cristallizzata con il superamento del 50% dei consensi fatto registrare dalla coalizione”.

Così Maurizio Petracca, all’indomani del voto in città che ha visto il sindaco della coalizione del centrosinistra andare al ballottaggio. Le liste che fanno capo all’area demitiana ottengono, infatti, cinque consiglieri nell’assise comunale di Avellino.

“Sinceramente – prosegue Petracca – quando ho avviato la costruzione delle liste, pur essendo impegnato per definire la miglior offerta possibile agli elettori, non immaginavo di poter ottenere un risultato così significativo come quello uscito dalle urne. Devo, perciò, ringraziare tutti i candidati che, con spirito di servizio ed abnegazione, hanno accettato il mio invito. Insieme abbiamo dato vita ad un gruppo coeso che dovrà essere il punto di partenza di una nostra presenza in città ancora più incisiva”.

Maurizio Petracca, consigliere regionale della Campania, si sente “voce autorevole all’interno del nuovo consiglio comunale. Ancora più incoraggiante il dato se si tiene conto dell’aggressività della campagna elettorale che si è appena chiusa e che nei nostri confronti è stata gratuitamente violenta e strumentalmente velenosa. Nonostante questo, gli elettori hanno inteso riconoscerci come riferimento in città per il radicamento che sappiamo esprimere e per quel senso di appartenenza antico ed autentico alla comunità avellinese che è nostro patrimonio culturale oltre che politico”.

“Ora serve l’ultimo sforzo per arrivare alla vittoria di Nello Pizza che sarà il nuovo sindaco di Avellino – conclude Petracca -. Con lui, in modo franco e leale, abbiamo condotto questa prima battaglia. Saremo allo stesso modo leali e solidali in vista del ballottaggio, assicurandogli lo stesso sostegno e la stessa vicinanza. Perché, contro il nuovismo di questi masanielli inconcludenti, Nello Pizza è l’unico sindaco di cui Avellino ha davvero bisogno”.