Petitto “mister preferenza”, sfondata quota 1000. Sul podio anche Festa e Nargi

Petitto “mister preferenza”, sfondata quota 1000. Sul podio anche Festa e Nargi

11 giugno 2018

Marco Imbimbo – Pizza e Ciampi andranno al ballottaggio, intanto c’è da considerare anche da chi sarà composto il prossimo consiglio comunale. A prescindere dall’esito, è possibile già fare due considerazioni sugli aspiranti candidati.

Il premio di mister preferenze va a Livio Petitto, candidato nella lista del Pd. L’ex presidente del Consiglio comunale si tiene lo scettro già conquistato 5 anni fa, questa volta però fa meglio prendendo 1135 voti e superando il record delle precedenti elezioni di quasi 850 voti. In casa Pd spicca Laura Nargi 774 voti, superando di 300 preferenze quelle prese nel 2013. Il terzo posto va a Enza Ambrosone con 456 preferenze, chiudendo un podio tutto di area “De Caro”.

Rimanendo nella coalizione di Pizza, c’è Ettore Iacovacci con 628 voti a fare la voce grossa nella lista Avellino Democratica, superato da Gianluca Festa con 646 voti, ma nella lista Davvero. Le due liste dell’area “popolare”, vedono trionfare Nicola Giordano con 501 voti.

Spostandoci sul fronte Ciampi, il primo posto va ad Antonio Aquino con 234 voti, uno in più del secondo classificato Massimo Mingarelli.

Nella sfera dei candidati fuori dal ballottaggio, Marietta Giordano, ex assessore all’Urbanistica con Foti, si prende il primo posto nella lista “Mai più” con 385 voti. Forza Italia premia Lazzaro Iandolo con 267 preferenze, mentre Damiano Genovese ne prende 350 con la lista “Lega Salvini”.

Male invece i candidati al consiglio comunale a supporto di Dino Preziosi, Nadia Arace, Massimo Passaro e Giuliano Bello. Il loro apporto alle rispettive liste è stato nettamente inferiore se paragonato ai candidati nelle altre coalizione. Spiccano Satiro Antonio (“La svolta inizia da te” per Dino Preziosi) con 177 voti e Francesca Di Iorio (“Si può” per Nadia Arace) con 175 voti.

GUARDA LE PREFERENZE PER OGNI CANDIDATO