Pensioni operai metalmeccanici: il fondo Cometa sceglie Bnp Paribas

13 marzo 2010

Cometa, il più importante fondo pensionistico operante in Italia per i lavoratori dell’industria metalmeccanica, ha scelto come banca depositaria BNP Paribas. Ad annunciarlo Pellegrino Capolongo, Rsu Fismic Fma e delegato Nazionale di Cometa.

Questo Fondo Nazionale Pensione Complementare a capitalizzazione individuale è finalizzato all’erogazione di trattamenti pensionistici complementari del sistema obbligatorio, ai sensi del d.lgs. 5 dicembre 2005, n. 25 ed è stato istituito su iniziativa di Federmeccanica, Assistal, Intersind e Fim, Fiom, Uilm, Fismic in cui poi successivamente ha aderito anche la Ugl. I destinatari di Cometa sono i lavoratori dipendenti del settore metalmeccanico e del settore orafo-argentiero industria. Lo scorso novembre si è avviato, con bando pubblico internazionale, il processo di selezione di affidamento dell’attività di Banca Depositaria, dove ha visto partecipare alcune delle più importanti banche italiane ed internazionali.

Pellegrino Capolongo, Rsu Fismic Fma e delegato Nazionale di Cometa ha affermato: “Dopo un’accurata selezione tra le più importanti banche Italiane e Internazionali, il Fondo di Previdenza Complementare Cometa ha scelto BNP Paribas Securities Services quale Banca Depositaria (azienda leader nell’offerta di servizi per istituzioni finanziarie a livello mondiale). Il fondo affiderà in custodia a BNP Paribas un patrimonio di oltre 5 miliardi di euro, frutto dell’adesione di quasi 500.000 iscritti al Fondo, con una prospettiva di crescita di circa 900 milioni di euro all’anno. Il passaggio alla nuova Banca si concluderà dopo le necessarie fasi di approvazione da parte delle autorità competenti”.

“Con la scelta della nuova Banca Depositaria – spiega il Presidente del Fondo Cometa Fabio Ortolani – il Fondo Cometa aggiunge un altro tassello nel percorso di crescita, fondamentale per il nostro di tipo di attività. Abbiamo deciso di scegliere BNP Paribas perché in questa fase ha dimostrato, più delle altre banche, di poter fornire risposte adeguate alle esigenze del Fondo, anche per ciò che riguarda l’adozione di sistemi contabili utili alla gestione del patrimonio. Nella scelta abbiamo anche cercato di non sottovalutare aspetti logistici e di vicinanza geografica. BNP Paribas Securities Services infatti, offre un servizio di livello internazionale grazie alla presenza diretta sui principali mercati europei come pure in America, Australia ed Asia, con una forte presenza operativa in Italia, condizione essenziale per un servizio adeguato ai nostri iscritti”.