Pedaggi autostradali non pagati per 5mila euro, scatta la denuncia

Pedaggi autostradali non pagati per 5mila euro, scatta la denuncia

6 ottobre 2015

Una giovane coppia del napoletano è finita nei guai dopo un controllo effettuato dagli agenti della Polstrada di Avellino.

I fatti fanno riferimento alla tarda mattina odierna quando il personale della Sottosezione Polizia Stradale di Avellino Ovest, all’altezza della Barriera Autostradale di Avellino Ovest, ha sottoposto a controllo un’autovettura con a bordo una coppia di coniugi della provincia di Napoli.

Nel corso dei controlli, si è accertato che il conducente dell’auto, il 28enne T. G., e la sua compagna, la 33enne C. R., annoveravano numerosi pregiudizi di polizia per truffa ai danni di ignari automobilisti con la cosiddetta “tecnica dello specchietto” o, ancora, proponendo in vendita telefonini e videocamere di note marche che, di fatto, risultavano essere degli abili tarocchi.

Di più, il veicolo da loro utilizzato veniva sottoposto a sequestro penale per truffa ed insolvenza fraudolenta ai danni dello Stato nonché di Società Autostrade per mancate corresponsioni di numerosi pedaggi autostradali per un ammontare di circa cinquemila euro.

Inoltre l’auto veniva sottoposto anche a sequestro amministrativo per la mancanza delle prescritta copertura assicurativa.

Ancora, il conducente risultava sprovvisto di patente di guida perché precedentemente revocatagli.

L’uomo, pertanto, è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino per i reati di truffa, guida senza patente ed insolvenza fraudolenta.