PdZ Ariano, 9 Comuni minacciano di lasciare il Consorzio

4 dicembre 2012

Ariano I. – E’ caos all’interno dell’assemblea dei soci-sindaci del Piano di Zona di Ariano. Sono nove i Comuni dell’Alta Irpinia (Castel Baronia, Sturno, San Sossio Baronia, Flumeri, Luogosano, Sant’Angelo all’Esca, Gesualdo, Trevico e Mirabella) che hanno minacciato di uscire dal Consorzio se entro due settimane non verranno azzerate le figure del CdA e della dirigenza.
Lo scontro si sta consumando su un bilancio già approvato e che, sembra, sia passato ai voti senza però la supervisione del ragioniere consortile, già dimessosi. Secondo quanto emerso, si tratterebbe di mere questioni di procedura che, nella sostanza, sono indirizzate ad evidenziare il dissenso nei confronti dell’attuale gestione consortile. E’ emerso inoltre che solo 5 Comuni afferenti al PdZ A/1 versano regolarmente le quote: il Consorzio infatti vanterebbe un credito di 1 milione e 500mila euro che si sarebbe accumulato solo in anno e mezzo.