Pd: salta il congresso provinciale, restano quelli di circolo compreso Avellino

Pd: salta il congresso provinciale, restano quelli di circolo compreso Avellino

8 gennaio 2018

Marco Imbimbo – Il congresso provinciale del Partito Democratico non si farà, con buona pace degli aspiranti candidati alla segreteria che questa mattina avevano presentato le proprie domande: Michelangelo Ciarcia (area De Luca), Lara Lanni (in quota D’Amelio), Gaetano Bevere (area De Caro) e Franco Iovino (in quota Santaniello).

La commissione provinciale per il congresso, riunitasi nel pomeriggio, ha preso atto dell’annullamento dell’assemblea e ha, di fatto, esaurito il suo mandato. Durante l’incontro, tuttavia, è stato affrontato il tema dei congressi di circolo che interesseranno quasi tutte le sezioni distribuite sul territorio irpino.

La commissione ha valutato la possibilità di far slittare i singoli congressi a fine mese: visto che quello provinciale non si terrà più, di conseguenza viene meno la fretta di celebrarli in tempi stretti. La scadenza fissata inizialmente era quella del 14 gennaio ed alcuni circoli avevano già fissato la propria di data.

Spetterà, però, a David Ermini avallare o meno questo slittamento, in quanto la decisione non rientra tra le funzioni della commissione per il congresso provinciale. Insieme ai tanti circoli della provincia, andranno a congresso anche quelli di Avellino.

In questo caso potrebbe riaprirsi la querelle sulla famosa segreteria cittadina, ovvero un organismo che rappresenti i sette circoli presenti in città. Tentativo più volte provato in passato, ma mai andato in porta, la cui importanta è stata sottolineata dal commissario straordinario Ermini.