Pd – Pennetta: “Unificare le due Montoro, scelta strategica”

20 marzo 2010

Questa mattina presso la sala conferenze del Comune di Montoro Inferiore, Donato Pennetta, con il sindaco di Avellino, Giuseppe Galasso ed il senatore del Pd, Enzo De Luca, ha incontrato gli amministratori ed i cittadini dei due comuni irpini di Montoro Inferiore e Superiore.
Dinanzi ad una sala gremita, Pennetta ha recepito il progetto già avviato dalle due municipalità, di unificare i due comprensori montoresi, nell’ottica di creare uno snodo urbano strategico.
“L’unificazione delle due Montoro – ha spiegato Pennetta – è utile alla creazione di una concentrazione urbana idonea a ricavare funzioni strategiche. Una conurbazione che consentirebbe alla Valle dell’Irno di innestarsi sul polo delle conoscenze, in maniera organica, costituito dai vicini atenei di Fisciano e Lancusi. Le due Montoro insieme potrebbero costituire il terzo polo irpino, insieme ad Avellino ed a Grottaminarda con tutta la Valle Ufita, nelle previsioni del piano strategico e degli accordi di reciprocità. Si tenga presente – ha aggiunto Pennetta – che l’ultimo miliardo di euro stanziato dalla Regione è andato alle città con un serbatoio di abitanti superiore alle 20 mila unità. Unificare i servizi, creare una rete urbana rappresenta un punto di forza. Le due Montoro, del resto, rappresentano per l’Irpinia, un nodo di cruciale importanza, per il collegamento all’alta velocità ed alle vie del sapere. Unificare i due territori rappresenta un vantaggio non trascurabile al fine di dotarli di servizi efficienti, di qualità, redditivi per l’amministrazione. La nuova Regione Campania non potrà non tenere in considerazione il disegno amministrativo che consente alle due municipalità di assumere un ruolo strategico nello sviluppo dell’Irpinia, per questo il mio impegno in tal senso a Palazzo Santa Lucia sarà costante e incisivo”.