Pd, il figlio di De Luca a sorpresa in città: “Amministrative? Faremo un bel risultato”

Pd, il figlio di De Luca a sorpresa in città: “Amministrative? Faremo un bel risultato”

22 maggio 2018

Renato Spiniello – “Ho raccolto con grande piacere l’invito che mi hanno rivolto alcuni rappresentanti e militanti locali e mi sembrava doveroso essere qui in un contesto dove il Partito Democratico fortunatamente e finalmente si presenta unito all’appuntamento elettorale. Un segnale positivo di rilancio della nostra azione politica che potrà così concentrarsi non più sui nomi, ma su programmi, idee, temi, sviluppo del territorio, investimenti e sicurezza. Sono coinvolto che otterremo un bel risultato ad Avellino”.

Il rampollo della famiglia De Luca, Piero, deputato della Repubblica, a sorpresa ha presenziato questo pomeriggio alla presentazione ufficiale della lista griffata Pd candidata in città alle amministrative del 10 giugno a sostegno di Nello Pizza. “E’ un’occasione – ha continuato il figlio del Governatore – per ribadire l’importanza di Avellino come capofila e capoluogo di un’area metropolitana ampia all’interno della nostra Regione.

Il Pd ha sempre inteso investire i propri sforzi e la propria azione amministrativa nelle aree interne. I cittadini hanno bisogno di un partito forte e unito soprattutto in un momento storico come questo dove a livello nazionale si fa fatica a individuare un Governo o un’intesa di Governo che possa portare avanti l’Italia e non indietro, come si prospetta dai punti del contratto Lega-M5s”.

A sostegno del candidato Nello Pizza si è ricomposta quell’alleanza che dai dem si estende ai demitiani fino ai progressisti. “Uno schema consolidato da due anni a questa parte – continua l’onorevole  – sono soddisfatto che sia stata raggiunta quest’intesa”. Pd che resta però spaccato in provincia sul Congresso. “Una divisione che si supera attraverso l’attività politica, amministrativa ed elettorale che dovremmo mettere in campo con entusiasmo stando accanto alle persone in questi giorni che si separano dal 10 giugno”.

E sui 5 Stelle che in Irpinia hanno eletto ben 5 deputati, l’ospite del pomeriggio chiosa: “Alle amministrative contano le persone e non credo che le dinamiche nazionali incidano in maniera determinante, o almeno me lo auguro e faremo in modo che sia così”.