Pd, Grassi: “Diritti, legalità e lavoro nel Vallo Lauro”

16 marzo 2010

Avellino – “Diritti, legalità, lavoro. Sono queste le parole d’ordine a cui guardare per liberare finalmente il Vallo di Lauro dalla morsa della criminalità organizzata”. Così Vanda Grassi, candidata al rinnovo del Consiglio Regionale tra le fila del Partito Democratico, a margine del tour pomeridiano di ieri che l’ha vista protagonista di diverse assemblee pubbliche tra le principali comunità del Vallo di Lauro. Un tour cominciato nelle prime ore del pomeriggio, da Marzano e Pago, e che in serata ha condotto la Grassi a Lauro, Moschiano ed infine a Taurano.
“Una criminalità organizzata – continua – il cui virus ha spesso contagiato anche la vita istituzionale producendo effetti devastanti sulla tenuta del tessuto sociale di questi territori e a cui occorre porre definitivamente argine. In tal senso, il governo regionale, pur non potendo intervenire sul versante della sicurezza e della repressione, può fare molto sul fronte delle politiche di sviluppo e delle politiche sociali. La militarizzazione di un territorio tanto articolato e problematico come questo, può condurre a risultati immediati ma non durevoli. Solo intervenendo con ingenti investimenti volti a dotare questa fetta d’Irpinia di una dotazione infrastrutturale adeguata alle sfide della modernità, ed intervenendo contestualmente sull’offerta dei servizi, sarà possibile strappare il Vallo di Lauro dalle morse della criminalità organizzata”.