Pd, De Luca: “Sconcerto per le polemiche contro Nicola Mancino”

16 marzo 2011

“In merito alle polemiche sollevate contro l’ex vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Nicola Mancino, non posso che esprimere il mio sconcerto per questa che si configura come una becera strumentalizzazione ai danni di un uomo che, per la politica, rappresenta ben più di un esempio, non solo in Campania e nel Mezzogiorno”. Così il senatore del Partito Democratico Enzo De Luca, che continua: “La lunga esperienza politica e istituzionale di Mancino, declinata a specchiata coerenza morale, profondissimo senso dello Stato e massimo rispetto per le Istituzioni, ne fanno un riferimento autentico per il Paese, la cui esemplarità, testimoniata anche dall’unanimità dei consensi che ha supportato la sua nomina a Presidente del Senato prima e poi a vicepresidente del Csm, non può essere offuscata da attacchi, frutto di una regia politica precisa, che mirano esclusivamente ad alzare il livello dello scontro politico e istituzionale, in un clima di costante tensione quale quello che stiamo vivendo. I risultati conseguiti nella lotta contro la mafia e la criminalità organizzata da Ministro dell’Interno rappresentano in concreto le ragioni dell’agire di Mancino – conclude De Luca – Sono certo che la magistratura chiarirà ogni cosa, ma, nel frattempo, auspicherei che non si proseguisse sulla strada delle dichiarazioni inconsistenti contro un uomo che ha dedicato, e questo è un dato incontrovertibile, molto del suo tempo a difendere le Istituzioni e lo Stato dalle aggressioni delle mafie”.