Pd, D’Amelio:”Onorata del sostegno di Territori e Nuove Generazioni”

13 marzo 2010

Avellino – “Sono onorata del sostegno offertomi dalla componente del Pd “Territori e nuove generazioni”. Mi farò carico del contributo programmatico indicato nel loro documento, ponendo la mia candidatura al servizio dell’intero Partito Democratico. Al di là delle sensibilità e delle appartenenze culturali, “Territori e nuove generazioni” troverà in me la sua voce e il suo riferimento in questa competizione elettorale, che dovrà condurre il nuovo Centrosinistra irpino e campano al governo della massima istituzione regionale”. Con queste parole Rosetta D’Amelio ha accolto il sostegno annunciato dai dirigenti e dagli amministratori del Pd che si riconoscono nella componente di “Territori e nuove generazioni”.

La candidata Democratica ha espresso “soddisfazione e gratitudine a quest’area del partito, con le quali ha condiviso la fase della battaglia congressuale nazionale e locale. Accetto l’appoggio di questa componente importantissima del partito, facendo mie istanze programmatiche che ho condiviso fin dall’inizio del mio impegno elettorale», ha spiegato, al termine di una giornata che l’ha vista impegnata con la sua agenda elettorale di incontri con amministratori locali e cittadini a Pietrastornina e Roccabascerana e nella Valle Caudina. In queste prime due settimane di campagna elettorale ho avuto modo di soffermarmi sulla necessità di rilanciare il comparto industriale e produttivo, promuovendo accanto ai grandi investimenti infrastrutturali anche la ricerca, la formazione e l’innovazione in campo energetico”.

Ed ha proseguito: “Ritengo strategica e non rinviabile quella che viene definita la “rivoluzione verde”, attraverso la riconversione dei sistemi urbani e industriali alle fonti alternative. Così come alla base del mio programma c’è il sostegno alla micro impresa, dall’imprenditoria femminile a quella giovanile, strumenti indispensabili per la ripresa economica e occupazione dell’Irpinia. Ritengo centrale il sostegno alle imprese rurali e all’agricoltura, il rilancio delle autonomie locali e dei piccoli comuni, attraverso investimenti mirati nei servizi e nel turismo, in una cornice politica che dia impulso con atti concreti al compimento della riforma federale voluta dal Centrosinistra, stabilita dal Parlamento nel 2001 e sancita dal referendum nello stesso anno. Considero quello di “Territori e nuove generazioni” il mio programma, ritenendo doveroso sottoscriverlo, e sottolineo l’alto senso di responsabilità di una iniziativa che sancisce la piena unità del partito in questa competizione elettorale”.

E proprio su questo punto la candidata del Pd conclude: “Ritengo un atto di assoluto rilievo quello compiuto oggi dagli amministratori e dai dirigenti di questa componente, in una fase cruciale per la vita dei cittadini irpini e campani. Occorre fare fronte comune contro l’avanzata di una Destra demagogica e populista, inadeguata a guidare le sorti del Mezzogiorno, a Napoli come a Roma. Occorre sostenere lo sforzo del nuovo Centrosinistra e del suo rappresentante Vincenzo De Luca, perché il nostro disegno riformista di rilancio della Campania, in un Mezzogiorno finalmente in grado di competere con le proprie migliori energie e risorse a viso aperto in Europa, trovi piena attuazione. Nel ringraziare ancora una volta “Territori e nuove generazioni”, mi piace sottolineare l’esempio di questi Democratici, che ribadiscono all’intero nostro schieramento la inderogabilità del cammino unitario da seguire nell’esclusivo interesse delle nostre comunità locali e del Paese”.