Patto per la Campania, D’Agostino e Alaia soddisfatti

Patto per la Campania, D’Agostino e Alaia soddisfatti

27 aprile 2016

“La sinergia tra Giunta regionale e Governo nazionale ha consentito alla Campania di avere a disposizione 10 miliardi di euro fondamentali per dare un impulso alla ripresa dell’economia e avviare le bonifiche di un territorio martoriato dalle inefficienze del passato. Dal Presidente Renzi e dall’Esecutivo arrivano le risorse da noi tante volte sollecitate a favore del Mezzogiorno e vengono adottate le misure necessarie ad attuare una seria politica infrastrutturale, imprescindibile per ridurre il gap che separa il Sud dal resto del Paese.” Lo afferma Angelo D’Agostino, deputato e vice presidente nazionale di Scelta Civica.

“Il Patto per la Campania – aggiunge il parlamentare – è necessario per agganciare quella ripresa che da noi è ancora flebile. L’auspicio è che ora ci sia una sinergia tra tutti i livelli istituzionali affinché le risorse vengano utilizzate proficuamente. Per quanto ci riguarda continueremo a sollecitare l’Esecutivo affinché ponga il Sud al centro della sua azione, nella consapevolezza che senza la ripresa del Mezzogiorno non ci può essere quella del Paese.”

Per il consigliere regionale Enzo Alaia, vice presidente della Commissione Sanità, “il Patto per il Sud premia la determinazione del Presidente De Luca e il buon lavoro fin qui svolto dalla sua Giunta. Ora – ha affermato Alaia – occorre individuare le priorità e tenere in debita considerazione le peculiarità delle aree interne. In tal senso – osserva – il ruolo degli amministratori locali sarà decisivo per fare dell’Irpinia una protagonista nell’utilizzo delle risorse messe a disposizione dal Governo.”

Il consigliere regionale del Gruppo SC-CD ha poi sottolineato alcune delle criticità sulle quali intervenire: “Urge liberare il territorio dalle ecoballe e procedere finalmente alla bonifica dello stabilimento ex Isochimica. Su questo le risorse sono già previste. Inoltre va finalmente risolta la questione, ormai annosa, dei forestali. L’Irpinia ha bisogno anche di un sostegno concreto ai suoi nuclei industriali, molti dei quali sono in agonia. I nostri trasporti annaspano, e anche in questa direzione occorrerà mettere a frutto le risorse che saranno destinate alla nostra provincia. Intanto – ha chiuso Alaia – va dato atto a De Luca e alla Giunta di aver fatto un primo importante passo nella direzione di un rilancio concreto dell’Irpinia e delle aree interne.”


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.

Latests News

Scosse di terremoto in Alta Irpinia: magnitudo 1.4

Diverse scosse di terremoto sono state registrate in mattinata in

20 ottobre 2017

Endocrinologia, l’associazione irpina Ameir a Roma

L’Ameir, l’Associazione malati endocrini irpina, ancora protagonista a livello nazionale

20 ottobre 2017