Patto anti-criminalità, si allarga la rete dei commercianti

Patto anti-criminalità, si allarga la rete dei commercianti

19 giugno 2018

Patto anti-criminalità, si allarga la rete dei commercianti. Si è svolta questa mattina in Prefettura la seconda riunione operativa che segue il protocollo d’intesa per la prevenzione dei fenomeni predatori in danno degli esercizi commerciali e artigianali, sottoscritto il mese scorso, tra il Prefetto Maria Tirone, con i rappresentanti della  Camera di Commercio insieme ad alcune associazioni di categoria tra cui Confimrpeditori Avellino. 

La firma del Protocollo si inserisce nell’ambito del nuovo modello di sicurezza partecipata, a tutela della libertà di iniziativa economica, allo scopo di far fronte alla richiesta di maggiore sicurezza avanzata dalle categorie degli imprenditori, commercianti ed artigiani. L’adesione al Protocollo da parte delle principali organizzazioni rappresentative  della provincia costituisce un importante segnale nell’ottica della diffusione la cultura della legalità e garantisce, nel contempo, agli operatori il sano sviluppo del mercato. 

Presenti, nel salone degli specchi della Prefettura, insieme alle associazioni, anche esponenti delle forze dell’ordine e dell’Ispettorato del lavoro di Avellino. Le associazioni presenti, devono diffondere ai propri iscritti, il vademecum per la prevenzione del contrasto ai fenomeni delle rapine e furti e ricevere una adeguata assistenza, soprattutto in merito all’installazione di apparecchiature informetiche, elletroniche e di video sorveglianza che servono a monitorare i fenomeni criminosi ai danni dei commercianti.

“Siamo soddisfatti di aver firmato l’adesione al protocollo d’intesa sottoscritto anche da altre associazioni. Quello di stamattina è stato un incontro molto proficuo dove sono state illustrate le modalità operative del protocollo. Detto questo intendo ringraziare il Prefetto di Avellino per la sua sensibilita`rispetto ai temi della sicurezza e delle varie vertenze presenti sul territorio. Ciò dimostra la grande attenzione dello Stato verso i cittadini della nostra provincia – ha spiegato il vice presidente di Confimprenditori Avellino Celestino Iannone. Confimpreditori, a livello locale e nazionale, è da sempre impegnata a diffondere la sicurezza sui luoghi di lavoro, ma anche tutto ciò che può migliorare l’attività gestionale e della sicurezza dei propri associati”.